Salvini si affaccia dal balcone, è polemica. La Cgil: "Sfregio alla città e alla sua storia"

"Uno sfregio alla città e alla Piazza  intitolata alla memoria di Aurelio Saffi che custodisce il sacrario ai caduti per la libertà a memoria dei 465 giovani partigiani morti

TUTTE LE REAZIONI POLITICHE: leggi l'articolo

"Matteo Salvini non doveva usare il terrazzo del Municipio di Forlì". E' secco il pensiero della Cgil di Forlì, per voce del segretario generale Maria Giorgini, in merito al comizio tenuto venerdì sera in piazza a Forlì. "Uno sfregio alla città e alla Piazza  intitolata alla memoria di Aurelio Saffi che custodisce il sacrario ai caduti per la libertà a memoria dei 465 giovani partigiani morti per restituire la Democrazia e la libertà alla nostra città e al nostro paese."

"Un colpo alla memoria  dei partigiani della Banda Corbara impiccati dai Fascisti ai  lampioni di Piazza Saffi il 18 agosto del 1944. Come sono inaccettabili alcuni articoli della stampa che sull'arrivo del leader della Lega  hanno completamento  omesso di riportare i fischi della folla al ministro e alle sue politiche di odio, e gli slogan a ricordo dei valori della città, tra cui "Forlì è antifascista". Giovani cittadine e cittadini che hanno manifestato pacificamente e hanno insieme lasciato la piazza cantando "bella ciao". "Il Ministro ha utilizzato il suo ruolo per andare oltre ai regolamenti Comunali, come il Sindaco Drei ha subito denunciato. Per un paese democratico questo è inaccettabile ed è un chiaro abuso di potere oltre che un forte richiamo agli anni più bui della nostra storia" si conclude la nota della Cgil. 

La replica dell'UGL: "Parlare di abuso di potere è una forzatura"

VIDEO

VIDEO/1- Salvini: "Non c'è pioggia che ci fermi, non c'è minaccia che ci fermi"

VIDEO/2 - Salvini contestato e fischiato da diversi manifestanti sotto la pioggia

VIDEO/3 - Il candidato sindaco Zattini: "Questa folla in piazza fa ben sperare"


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

Torna su
ForlìToday è in caricamento