Sauro Turroni (Insieme) attacca il Comune: "Franceschini chieda del quarto stralcio del San Domenico"

Sauro Turroni, candidato al Senato per "Insieme", attacca l'amministrazione comunale targata Pd, pur essendo la sua lista collegata ai dem nella coalizione di centro-sinistra.

Sauro Turroni, candidato al Senato per "Insieme", attacca l'amministrazione comunale targata Pd, pur essendo la sua lista collegata ai dem nella coalizione di centro-sinistra. L'ex senatore dei Verdi  scrive così una lettera aperta al ministro Franceschini che sarà venerdì a Forlì, chiedendogli di “fare due domande a chi ti ha invitato”. Scrive Turroni: “Anche se siamo in coalizione non è elegante che io partecipi alle iniziative elettorali di un altro partito e dunque utilizzo i media per suggerire due  domande da rivolgere agli amministratori del suo partito che lo hanno invitato a Forlì”.

Dice Turroni al ministro Franceschini: “Da molti anni il San Domenico, dove certamente ti recherai per la inaugurazione della nuova mostra organizzata dalla Fondazione, non vede realizzato il suo conclusivo quarto stralcio, nonostante il Comune avesse in cassa da ben 11 anni 1,5 milioni di euro assegnati dal tuo Ministero. Il Comune avrebbe potuto presentare il progetto di completamento dell'opera all'interno del bando delle periferie della Presidenza del Consiglio ma, nonostante disponesse di un progetto praticamente definitivo, redatto dai vincitori di un concorso internazionale fatto una decina di anni fa, ha preferito chiedere solo 8 milioni di euro decidendo di non presentare il progetto del San Domenico, perdendo così una occasione unica.  Chiedi ai tuoi interlocutori di Forlì di sapere per quale ragione hanno rinunciato a chiedere tutti i soldi che il bando metteva a disposizione, pur disponendo di un ottimo progetto”.

“Forlì è una delle poche città a non aver capito i contenuti il bando nonostante io stesso, ripetutamente a voce e per scritto, avessi spiegato precisamente che il bando prevedeva che con le domande  di finanziamento si potevano chiedere 18 milioni di euro e non solo 8, come hanno inteso in Comune, ritenendo che quella fosse il costo complessivo delle opere e non l'entità massima del finanziamento assegnabile. Per recarti al San Domenico, ancora una volta sarai costretto a passare in mezzo ad una orrenda colata di cemento che massacra e violenta una parte del centro storico. Il tuo Ministero, attraverso i suoi organi, ne chiede l'abbattimento in tempi certi. Questo è stato il parere espresso anche dal Comitato tecnico scientifico a cui è stata sottoposta la richiesta del Comune di rimodulare gli 1,5 milioni di euro assegnati 11 anni fa per dedicarli alla demolizione solo di una parte del parcheggio. Tu stesso hai firmato nel 2017 il decreto di rimodulazione ma ora, nonostante il Comune disponga della intera somma per la totale demolizione del mostro di cemento pretende di buttarne giù solo una parte, utilizzando solo una parte dei soldi che il tuo decreto ha destinato a quello scopo, rimandando il resto ....al 2028”.

“Spiegando loro che non possono usare i soldi che il tuo DM ha destinato a un'opera per qualche altro intervento, la legge stessa lo impedisce, chiedi il perchè non facciano tutto il giardino che la Città attende da 35 anni usando i 2,3 milioni di euro oggi disponibili, del tutto sufficienti a completare tutta l'opera. Infine chiedi anche il perchè, nonostante la tua legge sul cinema abbia previsto la tutela e la conservazione dei cinema teatri storici, il Comune poche settimane fa abbia deciso di eliminare il vincolo di destinazione consentendo la perdita dell'ultimo storico e pregevole locale per spettacoli esistente in Centro Storico che potrà essere ora trasformato sulla base di interessi immobiliari. Falle caro Dario le domande che ti ho suggerito, fatti spiegare bene le ragioni di quelle scelte, renderai un servizio alla Cultura evitando di coprire con la tua presenza decisioni sbagliate che nulla hanno a che fare con la cultura”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Video

    Riapre finalmente il porticato in piazza Saffi, ma i negozi diventeranno uffici

  • Cronaca

    Le seghe ricompaiono in corso Diaz, abbattuto uno dei controversi bagolari

  • Salute

    Tumori rari: Irst riferimento europeo per la clinica, la ricerca e la formazione

  • Cronaca

    Bando periferie, è rottura tra Comuni e governo. Drei: "Difenderemo i patti sottoscritti"

I più letti della settimana

  • MotoGp, Valentino Rossi torna a divertirsi al Galliano Park: e fa il record della pista

  • Presa a pugni mentre fa jogging al Parco Urbano, terrore per una 44enne: individuato l'aggressore

  • Violento nubifragio nell'entroterra: le strade si trasformano in fiumi d'acqua e fango

  • Falciata sulle strisce pedonali da un'auto: è in gravi condizioni

  • Picchiata mentre fa jogging, cittadino insegue l'aggressore: "Non arrendiamoci alla paura"

  • Aeroporto, fissata la data della riapertura. La Lega: "Massimo sostegno". Il Pd risponde alle accuse del centrodestra

Torna su
ForlìToday è in caricamento