Schema di bilancio, taglio dell'Irpef per altri 15mila forlivesi. Il M5S: "Ecco la "mancetta pre-elettorale" del Pd"

Affondo del Movimento 5 Stelle dopo l'annuncio dell'approvazione da parte della giunta comunale dell'approvazione dello schema di bilancio 2019-2021.

"Come ampiamente prevedibile ecco che arriva la "mancetta pre-elettorale" del Pd, che, dopo aver messo al massimo le aliquote nel 2015 ora, a un passo dalle elezioni, finge maggiore equità elevando la fascia di esenzione a 15mila euro di reddito e riducendo da 0,77% a 0,70% l'aliquota per la sola fascia da 15mila a 28mila euro". Affondo del Movimento 5 Stelle dopo l'annuncio dell'approvazione da parte della giunta comunale dell'approvazione dello schema di bilancio 2019-2021.

Per i pentastellati si tratta di "una mossa poco credibile perché si tratta dello stesso Pd che, dopo aver promesso in campagna elettorale nel 2014 un Irpef progressivo, nel 2015 alzò, fra le polemiche dei sindacati, tutti gli scaglioni al massimo di 0,80% tranne il primo. All'epoca parlammo di "mutazione genetica" del Pd per sottolineare quell'evidente tradimento delle promesse elettorali. Chiedemmo contestualmente di rendere gli scaglioni realmente progressivi e di aumentare la quota di esenzione, rimanendo ovviamente inascoltati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Pd - attaccano ancora dal Movimento 5 Stelle - ebbe una seconda occasione di rettificare l'errore pochi mesi dopo, quando arrivò un formale rilevo del Ministero dell’Economia e delle Finanze che li intimava di rendere progressivi gli scaglioni (proprio come dicevamo noi "inesperti" grillini), ma anche in quell'occasione preferirono usare un "trucco" e differenziare gli scaglioni di soli 0,01%. Il Pd forlivese non creda quindi di acquisire consensi con questi "tatticismi" elettorali. Il bilancio comunale potrà avere un Irpef realmente progressiva solo tagliando i numerosi sprechi e razionalizzando le molte inutili società partecipate, un'operazione che potrà fare unicamente chi ha le mani libere, cioè il M5S, se i cittadini forlivesi ci daranno fiducia alle prossime elezioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Corso Mazzini perde un "pezzo", Trevi Sport chiude: "Una scelta sofferta, ma siamo rimasti soli"

Torna su
ForlìToday è in caricamento