Scuola, Vietina (Forza Italia): "Scongiurare lo sciopero del 19 maggio"

"Servono risposte urgenti a richieste legittime e azioni precise per garantire la continuità dell’attività scolastica", afferma Vietina

“Dal Governo si leva un assordante silenzio sui problemi che affliggono il personale scolastico, per questo ho avviato un’interrogazione parlamentare verso il Ministro dell’Istruzione e il Ministro del Lavoro. Servono risposte urgenti a richieste legittime e azioni precise per garantire la continuità dell’attività scolastica”. E' quanto afferma Simona Vietina, parlamentare di Forza Italia.

“Dal rinnovo del contratto alla lotta al precariato, dalla difficile situazione del personale amministrativo, tecnico e ausiliario fino allo spinoso tema della regionalizzazione del sistema di istruzione, nessun impegno è stato preso dall’Esecutivo, nessuna risposta è stata offerta alle migliaia di lavoratori e lavoratrici che, con enormi sacrifici, mantengono in vita le scuole del nostro Paese - continua la deputata -. Un silenzio aggravato anche dalla fallita conciliazione lo scorso 4 aprile fra il mondo della scuola e il Ministero del Lavoro che condurrà a scioperi e al blocco delle attività non obbligatorie causando un danno a milioni di studenti e famiglie in tutto il Paese”.

Il riferimento è alla giornata di sciopero proclamato dalle sigle sindacali Flcgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda per il 17 maggio, per chiedere il rinnovo del contratto e aumenti stipendiali adeguati, esprimere un "no" alla regionalizzazione e sollecitare l'assunzione dei precari. Le stesse sigle avrebbero poi chiesto ai lavoratori della scuola di astenersi dalle attività non obbligatorie dal 16 aprile al 16 maggio: “Le chiamano ‘non obbligatorie’ ma si tratta di tasselli importanti del nostro sistema scolastico - prosegue l'esponente berlusconiana -: si va dalla sostituzione di colleghi assenti, alle attività aggiuntive di insegnamento oltre l’orario canonico, dalla realizzazione di progetti formativi ed educativi, ai corsi di recupero, alle attività complementari di educazione fisica e avviamento alla pratica sportiva, essenziali per il benessere dei nostri figli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per questo - conclude Vietina - ho chiesto ai Ministri Bussetti e al Vice presidente del Consiglio Di Maio, in qualità di Ministro del Lavoro, di dare conto in parlamento delle iniziative che questo Esecutivo intende mettere in atto per rispondere a richieste che trovo legittime e condivisibili, onde evitare il fermo delle attività. Ho inoltre sollecitato la riapertura del tavolo con le sigle sindacali per concordare una strategia che soddisfi le richieste in ordine di priorità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • Schianto in moto sulla Tosco-Romagnola: ferito un 28enne forlivese

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Covid-19, nuova ordinanza in Emilia Romagna: contagi tra familiari, si stringono le maglie

  • Sfuriata ventosa in serata: crollano diversi alberi, serie di interventi dei Vigili del Fuoco

Torna su
ForlìToday è in caricamento