"Serve una commissione consiliare per l'associazionismo ed il volontariato dovadolese"

"All’uopo, delegato dal sindaco Tassinari a seguire i rapporti con le associazioni, vorrei proporre l’istituzione di una commissione consiliare speciale per l’associazionismo ed il volontariato"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

"L’associazionismo ed il volontariato sono due attori fondamentali nella vita di comunità del paese di Dovadola.  Insistono nel nostro comune una molteplicità di associazioni, diverse per storia, per progetti, per costituzione, per obiettivi, ma tutte caratterizzate da alcuni importanti punti in comune: l’assenza di scopo di lucro, la capacità di ottenere un significativo apporto di risorse umane a titolo gratuito e volontario, l’essere organizzazioni private nate dall’iniziativa spontanea ed autonoma dei cittadini, ma con finalità sociali di grande rilievo, l’essere strumenti attivi per la partecipazione dei cittadini alla vita economica e sociale della comunità, l'essere motore della partecipazione, il veicolo delle solidarietà e delle responsabilità comuni. È un mondo di cui andare fieri ed un esempio edificante di come lo  “stare assieme”, unito alla vitalità della partecipazione, fornisca un mezzo per misurare la qualità dei diritti e l'efficacia di un’azione amministrativa. L’unione di cittadini con scopi comuni ha sostenuto, sostiene e sosterrà sempre i processi di crescita della società, costituendo punti di riferimento, d’opinione, di aggregazione, di critica, di sostegno e di stimolo per i cittadini singoli. Per affrontare in modo proficuo e condiviso, le sfide future che ci attendono, non ultimo l’incremento del turismo religioso e culturale legato alla figura della Beata Benedetta Bianchi Porro, credo sia auspicabile un coordinamento delle varie associazioni. All’uopo, delegato dal sindaco Tassinari a seguire i rapporti con le associazioni, vorrei proporre l’istituzione di una commissione consiliare speciale per l’associazionismo ed il volontariato. Detta Commissione, nella qualità di organo strumentale con potere consultivo, potrebbe essere formata da consiglieri comunali e da un rappresentante per ogni associazione. Questo consesso, nella sua una funzione propositiva, fungerebbe da raccordo e coordinamento tra l’associazionismo ed il Comune. Tra i vari obiettivi, potrebbe avere quello di individuare esigenze e problemi, di sviluppare idee e progettare soluzioni, coadiuvando l'Amministrazione nel miglioramento dei servizi alla cittadinanza per la crescita del paese in termini di cultura, socialità, ambiente, integrazione e partecipazione. La Commissione, sempre secondo la competenza affidatagli, potrebbe avvalersi della consulenza di esperti esterni e di quanti altri, singoli cittadini, ritenga opportuno". 

Riccardo Merendi   
Consigliere con deleghe del Comune di Dovadola, componente il Coordinamento provinciale di Forza Italia.

Torna su
ForlìToday è in caricamento