Sicurezza, a Forlì nel 2011 ci sono stati 2.242 furti

"Gli incontri ed il forte dibattito di questo periodo hanno dimostrato che in tema di sicurezza Forlì non è il 'Selvaggio West', anzi è una città che sa e vuole reagire migliorando sempre le sue difese"

“Gli incontri ed il forte dibattito di questo periodo hanno dimostrato che in tema di sicurezza Forlì non è il 'Selvaggio West', anzi è una città che sa e vuole reagire migliorando sempre le sue difese”. Lo afferma il vicesindaco Giancarlo Biserna, che aggiunge subito: “Mi hanno confortato l'altra sera le parole del Prefetto Serra, quando ha confermato che Forlì non è terra di conquista per la microcriminalità. E' evidente che i furti sono tanti, ma purtroppo è l' Italia che è messa così”.

Poi Biserna prosegue: “Anzi nel 2011 il numero complessivo è comunque sicuramente sotto l'asticella di tante altre province  (Forlì nell'anno ne ha avuti 2.242, Lucca 2.566, Pisa 2.542, Varese 4.462, Modena 3.271, Cuneo 2.752, Reggio E. 2.274 e così via). Sono comunque dati alti che evidenziano la necessità di alzare la guardia ad ogni livello. Non ci consola il fatto che secondo gli ultimi dati della Prefettura a Forlì vi è stato un decremento dei furti del 15% ed un aumento dei soggetti individuati quali responsabili del 21% (raffronto tra i primi otto mesi del 2011 con i primi otto del 2012)”.

“Da parte nostra in questa fase cosa abbiamo fatto? Tra l'altro abbiamo rafforzato la presenza dei Vigili Urbani sul territorio, togliendo loro molte funzioni amministrative e burocratiche, aumentando così sensibilmente la loro presenza sulla strada; abbiamo sostituito  presso il Tribunale Agenti  di Polizia con nostri  vigili  ed operatori (complessivamente 4 persone), consentendo così alla  Questura di destinarli al territorio. Abbiamo operato sulla prevenzione, tenendo nei Quartieri in modo diffuso assemblea molto partecipate con la cittadinanza ed insieme a Polizia e Carabinieri. In tali contesti  si è affrontato il problema in tutte le sue sfaccettature, partendo da come essere tutti più attivi nella sorveglianza. Sta terminando il Corso per Assistenti Civici di Quartiere ed auspichiamo che presto questi volontari, che ringraziamo, possano dare il loro contributo a tutto tondo. Ulteriori altre iniziative verranno presto messe in piedi”, assicura il vicesindaco.

“D'altro lato anche le Forze dell'Ordine preposte a questi compiti (ricordo che il Comune ed i Vigili  Urbani sono solo di supporto, occupandosi, soprattutto ed in primis, di una serie infinita di altre funzioni quali, incidenti, degrado urbano, ecc.) hanno programmato interventi rilevanti e differenziati per zone ed interessato i loro vertici per poter contare anche su personale specializzato per servizi straordinari. Detto questo, è però bene non dimenticare che la sicurezza complessiva del territorio la misuri  dando un peso alto anche ad altri tipi di crimini, quali i tentativi di infiltrazioni mafiose ed il riciclaggio. Anche Forlì pare non sia esente; basti ricordare che nel 2011 la nostra Provincia ha avuto 28 sequestri  di beni sottratti alla mafia. Per non parlare poi della sicurezza nei cantieri e della necessità di contrastare meglio il gioco d'azzardo. Pertanto – conclude Biserna - è essenziale accrescere le sinergie di contrasto tra Roma e periferia ed in questo periodo così arduo per le istituzioni e per il sistema centrale della politica anche noi nei nostri Comuni,  siamo chiamati a pensare e a cercare in ogni modo tutte le strade utili e nuove per salvaguardare di più la nostra  gente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, oltre 30 positivi in più. Un morto a 'Villa Serena': scattano le massime misure di sicurezza

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Aziende, il premier firma il decreto: ecco le attività che possono restare aperte

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

Torna su
ForlìToday è in caricamento