Stragi del sabato sera, De Girolamo (M5S): "Convenzione per un ritorno a casa sicuro dei giovani"

A darne notizia in una nota è il deputato Carlo Ugo de Girolamo, membro della commissione Trasporti di Montecitorio e primo firmatario della risoluzione.

"Troppo spesso i giovani si mettono alla guida dopo una serata passata in discoteca con gli amici, mettendo a repentaglio la loro vita e quella degli altri. Per questo motivo ho presentato una risoluzione che impegni il Governo a prevedere l’istituzione di un fondo, da ripartire tra gli enti locali, per le convenzioni con le aziende di trasporto pubblico locale, taxi e noleggio con conducente per incentivare l'uso di trasporto convenzionato nel weekend da parte dei tanti giovani che affollano i locali della movida". A darne notizia in una nota è il deputato Carlo Ugo de Girolamo, membro della commissione Trasporti di Montecitorio e primo firmatario della risoluzione. 

"In questo modo - prosegue - i ragazzi che trascorrono la serata tra pub, discoteche e birrerie potrebbero, come succede già in tante città, utilizzare i mezzi pubblici a tariffe agevolate per tornare a casa in tutta sicurezza". Un misura che va incontro ai giovani e alle loro famiglie, senza mettere a repentaglio la loro sicurezza e i punti sulla patente. Ma soprattutto, grazie anche all'impegno di aumentare i controlli fuori dalle discoteche e incrementare le risorse per l'acquisto di nuovi etilometri, vuole prevenire il rischio di incidenti notturni e le stragi del sabato sera dovuti molto spesso all’abuso di alcol. Una piaga che proprio sulla nostra Riviera romagnola ci costringe ormai settimanalmente a piangere giovani vittime" conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento