Tappa alla Fiera per Matteo Salvini, il leader della Lega "batte l'asta" per il prezzo delle uova

Alla Sala Borsa ha stretto le mani a diversi imprenditori ed è stato accolto dal presidente di Assoavi Anna Maldini

Dopo il comizio in centro storico in Piazzetta San Crispino, il leader della Lega Matteo Salvini, affiancato dalla candidata alla Regione Emilia Romagna Lucia Borgonzoni e dal segretario della Lega Romagna Jacopo Morrone, ha incontrato gli operatori del settore avicunicolo alla Fiera di Forlì. Alla Sala Borsa ha stretto le mani a diversi imprenditori ed è stato accolto dal presidente di Assoavi Anna Maldini. "Il mondo dell'agricoltura vota per lei perchè è l'unico che parla di questa tematica", ha evidenziato Maldini, accogliendo il leader del Carroccio sulla porta del Palazzo di Vetro.

VIDEO - Salvini a Forlì tra selfie e strette di mano: "La pioggia qui ci porta bene"
VIDEO - Borgonzoni: "Forlì primo passo per liberare la Regione"

Per Salvini, prima del commiato anche l'ebrezza di presiedere una seduta della commissione degli imprenditori del comparto delle uova che fissa il prezzo di tale prodotto a livello italiano, uno dei principali riferimento europei, una seduta che si tiene prima della Commissione nazionale vera e propria. "Arriva Salvini, ci siamo detti: 'Dove lo portiamo?'. Senza dubbio qui, dove ogni lunedì mattina si riunisce la "Commissione nazionale uova", un'eccellenza del nostro territorio che ci teniamo stretti", ha presentato il luogo ad un Salvini meravigliato. Ancora più meravigliato quando è stato piazzato al tavolo delle contrattazioni a chiamare il prezzo dei vari prodotti avicoli, dalle galline alle uova di diversa taglia, e con gli imprenditori a chiamare 'invariato', o 'più 10' , come in una sorta di asta. Poi, visto la differenza di vedute tra chi voleva alzare il prezzo e chi mantenerlo invariato per tenerlo allineato al prodotto auropeo, Salvini ha scherzato: "Visto che ci sono punti di vista diversi, come ogni buon politico vi lascio a mettervi d'accordo e me ne vado".

Salvini in centro al mercato parla di aeroporto ed elezioni Regionali

Parlando ai principali operatori del mondo avicolo Salvini ha promesso che la Regione Emilia-Romagna, in caso di vittoria, "non aggiungerà burocrazia a burocrazia", ricordando che in Umbria "c'erano allevatori che aspettavano di ampliare i capannoni da sette anni, bisogna lasciar lavorare chi vuole lavorare". Ha ricordato la battaglia a Bruxelles sulla taglia delle vongole, con quelle dell'Alto Adriatico troppo piccole per poter essere pescate secondo la prima versione della normativa europea. L'applauso più grosso l'ha strappato parlando degli animalisti: "Ambientalisti da salotto, vengono a fare le pulci nelle vostre aziende quando non hanno mai visto una gallina in vita loro". E parlando di uova ha confidato: "Ammetto che dell'uovo mi piace il rosso, è una delle poche cose rosse che mi piacciono".

Salvini a Forlì, l'approfondimento

Il comizio - "Aeroporto, Forlì deve essere collegata al mondo. Coop? Aiutare quelle vere"
La visita alla Fiera - Il leader della Lega incassa il sostegno degli agricoltori
Video - Salvini tra i fan
Video - L'intervento di Lucia Borgonzoni

salvini incontra avicolo 11 novembre 2019-2

salvini mercato avicolo-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva la neve di Santa Lucia, il parere dell'esperto: ecco ci attende nelle prossime 48 ore

  • Tra gli amici c'era anche l'orco: violentava una bambina di 11 anni durante le 'rimpatriate' del weekend

  • Doccia fredda sui lavoratori del centro commerciale: "Ridotti ulteriormente i festivi di chiusura"

  • Ci sono due bellezze di Forlì alla finale di Miss Curvyssima

  • Anziano trovato in mezzo alla strada morto con la sua bici in terra

  • Ancora un incidente in Tangenziale: scontro tra auto in galleria nella prima mattinata

Torna su
ForlìToday è in caricamento