Legittima Difesa, Morrone (Lega): No a pregiudizi e strumentalizzazione su disegno di legge"

E' quanto afferma il sottosegretario alla Giustizia e parlamentare della Lega, Jacopo Morrone, sul tema della legittima difesa

"No a pregiudizi e strumentalizzazione sul disegno di legge". E' quanto afferma il sottosegretario alla Giustizia e parlamentare della Lega, Jacopo Morrone, sul tema della legittima difesa, sottolineando come "certamente spetta alle forze dell’ordine garantire la sicurezza dei cittadini, ma è evidente che queste non possono essere davanti a ogni abitazione o ogni azienda nel momento in cui uno o più malviventi si introducono nella proprietà privata per compiere un crimine".

"I casi sono due - prosegue il deputato del Carroccio -. O chiudiamo gli occhi di fronte alla criminalità e abbandoniamo i cittadini alla loro sorte e a essere perseguitati due volte, dai criminali e dalla legge, come accaduto finora, oppure diamo loro la possibilità di difendersi in modo legittimo, senza dover poi incorrere in calvari giudiziari. E’ proprio a questo fine che punta il disegno di legge sulla legittima difesa, in discussione in questi giorni alla commissione Giustizia  alla Camera. Il testo, come abbiamo ribadito in ogni sede, non porterà ad alcun far west, né alla proliferazione della vendita di armi. E’ così che dovrebbe essere interpretato, senza pregiudizi e senza strumentalizzazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro frontale sulla via per la Tangenziale: uno degli automobilisti non ce l'ha fatta

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Dramma in A14, auto si schianta fuori strada e si ribalta nel fosso colmo d'acqua: un morto ed una donna ferita

  • Si ritrova "sgraditi ospiti" nella minestra: protesta per le larve nel pacco di pasta

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

Torna su
ForlìToday è in caricamento