Natale, il Pd contro i campanili illuminati: "E' inutile, ci sono altre priorità"

L'assessore agli Affari generali Maria Pia Baroni, replicando alle insistenze dem, precisa che quel "risparmio di spesa non è destinato automaticamente alle spese del personale".

I campanili illuminati per le festività natalizie e le feste comandate del comprensorio di Forlì fanno litigare maggioranza e opposizione in consiglio comunale. L'amministrazione comunale ha infatti deciso di mettere a bilancio in parte corrente per gli eventi legati al Natale 260mila euro, e 110mila nella parte investimenti per l'illuminazione dei campanili, circa una trentina. Il Partito democratico sale sulle barricate, "assolutamente contrario" alla scelta, sintetizza lunedì pomeriggio in consiglio comunale il consigliere Valentina Ancarani.

Si tratta di "un intervento inutile, e antiecologico, rispetto a tante altre priorità per la città, non rispettoso dei principi di una amministrazione comunale". Si tenta, replica Lauro Biondi di Forza Italia, di fare "un'operazione virtuosa e sobria" non incaricando il direttore generale e risparmiando 50mila euro. L'assessore agli Affari generali Maria Pia Baroni, replicando alle insistenze dem, precisa che quel "risparmio di spesa non è destinato automaticamente alle spese del personale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mentre il capogruppo della Lega Massimiliano Pompignoli trova che sia "opportuno che giunta e Amministrazione facciano delle scelte. Le lamentele e le difficoltà dell'opposizione sono il frutto dei rimorsi di coscienza per quanto non fatto". Come da tradizione per le variazioni di bilancio non partecipa al voto il Movimento 5 Stelle e il provvedimento, dopo qualche minuto di sospensione della seduta, passa con 20 voti favorevoli, sette contrari e tre astenuti, Loris Ceredi di Forlì cambia tra le fila della maggioranza, Giorgio Calderoni e Federico Morgagni della lista civica dell'ex candidato sindaco. (fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Apre un nuovo bar-ristorantino a due passi dal Duomo: "Scommetto sul centro, è l'ora del coraggio"

  • Sfuriata ventosa in serata: crollano diversi alberi, serie di interventi dei Vigili del Fuoco

Torna su
ForlìToday è in caricamento