Un diabetico su tre non sa di esserlo: banchetti per prevenire la malattia

Saranno allestiti una cinquantina di gazebo e banchetti dove sarà possibile valutare il rischio di sviluppare il diabete nei prossimi anni riempiendo un semplice questionario e ricevere depliant e materiale informativo dedicati alla prevenzione e alla corretta gestione del diabete

Si celebra anche in Romagna la Giornata Mondiale del Diabete, istituita nel 1991 dall'International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ricorre il 14 novembre di ogni anno e gli eventi per celebrarla si concentreranno nelle settimane che seguono e precedono tale data. La "Giornata Mondiale del Diabete" è la più grande manifestazione del Volontariato in campo sanitario. In circa 500 città e cittadine d'Italia si svolgono centinaia di eventi organizzati da associazioni di persone con diabete, medici, infermieri, altri professionisti sanitari e persone di altre organizzazioni (Croce Rossa, Alpini e Misericordia). Tutti prestano il loro impegno come volontari.

In Romagna la Giornata Mondiale del Diabete è organizzata dalle Associazioni di Volontariato che si occupano di persone con diabete, Diabete Romagna e l’Associazione Diabetici della Provincia di Ravenna, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, i Lions, la Pubblica Assistenza, l’Avis, le Diabetologie dell’adulto e delle Pediatrie dell’Ausl, i Medici Odontoiatri e i volontari che organizzeranno eventi in oltre 60 piazze della Romagna. Saranno allestiti una cinquantina di gazebo e banchetti dove sarà possibile valutare il rischio di sviluppare il diabete nei prossimi anni riempiendo un semplice questionario e ricevere depliant e materiale informativo dedicati alla prevenzione e alla corretta gestione del diabete.

Il tema di quest’anno è la famiglia con lo slogan "Il diabete: coinvolge ogni famiglia puoi riconoscere i segnali d'allarme nella tua?". La famiglia quindi come risorsa fondamentale per la diagnosi precoce . In Italia una persona su tre è diabetica ma non lo sa. La diagnosi precoce e il trattamento precoce sono quindi fondamentali per prevenire o ritardare le complicanze croniche Nel caso del diabete tipo 1 una diagnosi non tempestiva può portare a quadri clinici (chetoacidosi ) che possono essere anche fatali.

E’ importante imparare a riconoscere i segni e sintomi per proteggere se stessi ma anche la propria famiglia. Quindi attenzione alla sete intensa , necessita di urinare frequentemente , facile affaticamento , dimagrimento rapido, vista sfocata. Sono oltre 74.000 le persone affette dal diabete in Romagna. Di queste 235 hanno un’età inferiore ai 18 anni. I numeri sono in forte crescita: dal 2009 ad oggi, vi è stato un incremento del 35% del numero di soggetti con diabete censiti dall’Ausl. Per fornire assistenza a queste persone l’Ausl Romagna ha attivato una Rete assistenziale che coinvolge oltre ai pazienti stessi, team di professionisti della salute composti da infermieri, podologi, dietisti, psicologi, medici di medicina generale, pediatri, diabetologi che operano sia sul territorio, sia presso servizi specialistici dedicati.

Le postazioni

Nel forlivese saranno allestite postazione all'A&O di via Seganti (sabato 17 novembre, dalle 8.30 alle 18), al "Brico Io" in via Golfarelli, 74 (sabato 17 novembre, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18.30), al "Centro Commerciale Punta di Ferro" (sabato 17 novembre, dalle 9 alle 15), al Conad City San Varano di via Firenze, 180 (sabato 17 novembre dalle 8.30 alle 12,30), al Conad City di Bolognesi (sabato 17 novembre dalle 8.30 alle 12.30 e domenica 18 novembre nella stessa fascia d'orario), al Conad Ravaldino (Via Corbari, 21 sabato 17 novembre dalle 8.30 alle 12.30 e domenica 18 novembre dalle 8.30 alle 13.30), al Conad Stadium (Piazza Falcone e Borsellino, sabato 17 novembre dalle 8.30 alle 12.30 e domenica 18 novembre dalle 9 alle 13) e al Padiglione Morgagni dell'ospedale Pierantoni-Morgagni (Via Carlo Forlanini, 34, da lunedì 12 a venerdì 16 novembre dalle 9 alle 13). A Meldola sarà allestito un punto informativo sabato dalle 8.30 alle 19 al Conad Bidente (via Roma, 151), mentre alla Coop di via Roma sabato 17 novembre dalle 8.30 alle 19. A Predappio il gazebo sarà al Conad del Rabbi (Via IV Novembre, 16/A sabato 17 novembre dalle 8.30 alle 19), mentre a Rocca San Casciano nel loggiato, Piazza Garibaldi (sabato 17 novembre, dalle 8.30 alle 13). Banchetto anche al Conad City di Santa Sofia (viale Roma, sabato 17 novembre dalle 8.30 alle 19).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Mi servono soldi per l'operazione di mia figlia", così impietosiva gli anziani: preso truffatore seriale

  • Cronaca

    "Piano degli investimenti": il Comune sblocca oltre 5 milioni per Foro Boario, nuova sede della Municipale e centro

  • Cronaca

    Fondi per le telecamere, Forlì ottiene 100mila euro: ha indice di criminalità "molto elevato"

  • Economia

    Pmi day, 11 imprese aprono le porte alle nuove generazioni e si raccontano

I più letti della settimana

  • Dopo il tamponamento l'auto colpisce un palo e si ribalta: muore volto noto forlivese

  • Tragedia di via Bidente, secondo la Municipale chi ha causato l'incidente era ubriaco

  • Schianto in sorpasso tra più veicoli nel tunnel: chiusa fino in serata la tangenziale

  • Ancora uno schianto sulle nostre strade, questa volta è via Bidente il teatro dell'incidente

  • Travolge nella nebbia il camion dei rifiuti fermo a bordo strada: grave un 49enne

  • Investito da un'auto dopo esser uscito da scuola: paura per un bimbo di 11 anni

Torna su
ForlìToday è in caricamento