← Tutte le segnalazioni

Altro

Un lettore: ""Far west" alla pista di pattinaggio del parco di via Dragoni"

Via Andrea Dragoni · Musicisti-Grandi Italiani

Ieri pomeriggio ho portato i miei figli ( 9 e 11 anni ) a pattinare nella pista all' interno del parco in via Dragoni, purtroppo a causa di comportamenti incivili e scarso controllo o sensibilità da parte di alcuni genitori il pomeriggio non è stato rilassante e gradevole come si sperava.

C' è stato un momento durato più di un' ora in cui bambini e ragazzini sono entrati nella pista di pattinaggio con la bicicletta puntando e schivando i pattinatori, facendo frenate e sgommate e girando in ogni direzione all' impazzata mentre altri si lanciavano con la bicicletta giù per la collinetta improvvisando salti e incuranti se di li sotto potesse passare qualcuno.

capisco che sono gli adulti che dovrebbero controllare i ragazzi ma quando questo non avviene possibile si debba tornare al Far West ??

Alle proteste di alcuni genitori per l' utilizzo della pista di pattinaggio come velodromo alcuni genitori hanno risposto facendo notare l' assenza di cartelli che vietavano la pratica.

Possibile che non ci sia nessun dipendente comunale ( dal sindaco ad un cantoniere) che possa di tanto in tanto passare a controllare ??

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Guardi la comprendo perfettamente. Noi siamo un gruppo organizzato che pattina e incorriamo sempre nello stesso problema quando andiamo alla pista di via dragoni. Piu di una volta si è sfiorata la "rissa" con alcuni genitori che ci dicevano di andare via perché i loro figli dovevano giocare a calcio all'interno della pista o girare in bicicletta. Abbiamo anche scritto al comune ed alla circoscrizione che però hanno risposto che non ci sono fondi per attaccare cartelli con la dicitura "pista di pattinaggio" e di chiamare i vigili se le persone che non la usano per pattinare non vogliono andarsene. Mi pare paradossale non si possa godere del parco in maniera civile. Ma vista l'ignoranza di alcune persone ed i comportamenti di altri non dovrei di certo stupirmi. Forse se poi persone chiedessero i cartelli o una "vigilanza" maggiore la situazione potrebbe migliorare.

  • Far west! E all'ora di punta..scatta il duello!

  • Per dirla tutta all' interno della pista di pattinaggio erano presenti anche artisti che disegnavano con il gesso ( che però stavano fermi ed erano anche carini ) ed altri un più graffianti che scrivevano frasi con parole poco eleganti per i loro sette, otto anni.............senza dimenticare quelli che invece giocavano a palla. A parte queste cose il parco era pieno di gente che correva, giocava e passeggiava......... Un area verde attrezzata ben fatta da prendere come esempio.......................

  • Quindi in assenza di cartelli di divieto, tutto é lecito.. complimenti.. tanto é inutile negare, se siam ridotti così male ci saranno pure i motivi.. rispetto zero.. anche prendere a calci in cu.lo chi risponde in questo modo penso sia lecito, nonci sono cartelli.. é sempre la stessa storia, passando sempre con il rosso prima o poi si finisce per fare un incidente..

  • Spesso in questi casi i maleducati sono i genitori che non si curano degli atteggiamenti dei figli, fingendo di non vedere per poi quando gli si fa notare la maleducazione ,giustificare i figli con scuse assurde (cartelli che incano che quella è una pista di pattinaggio).

Segnalazioni popolari

Torna su
ForlìToday è in caricamento