← Tutte le segnalazioni

Altro

La protesta di un lettore: "Il Comune che spolpa i suoi cittadini"

Capita spesso di leggere della CGIA di Mestre che fornisce i dati di come - soprattutto in questi anni di crisi - la fiscalità incida pesantemente sul bilancio familiare. L'effetto è immediatamente riscontrabile in quanto tocca quotidianamente ciascuno di noi.

Sembra però che qualcuno ignori completamente questo aspetto e, invece che essere a fianco di noi cittadini e di lavorare per noi, come dovrebbe visto che siamo noi cittadini i "sovrani" dello Stato e delle Istituzioni locali, si occupi esclusivamente di "... far marciare una imponente macchina ..." anche a scapito del benessere delle persone per le quali questa macchina è stata originariamente costruita.

Queste "persone" sono i politici e gli amministratori della Cosa Pubblica.

Se guardiamo i dati del Bilancio consuntivo di Forlì tra il 2009 ed il 2013 ci rendiamo conto, infatti, che le entrate tributarie annue del Comune in questo periodo sono RADDOPPIATE da 46 a 93 milioni di euro !!

Facendo una media alla Trilussa qualcosa dell'ordine degli 850 € a testa.

La foglia di fico che i politici hanno utilizzato per motivare questa abnorme crescita è quella della contemporanea riduzione dei trasferimenti da parte dello Stato e delle altre Istituzioni (ad esempio le Regioni).

VERISSIMO, tale riduzione c'è stata, ma pochi hanno anche detto che la riduzione annua di questi trasferimenti nello stesso periodo è stata di 21 milioni di euro mentre l'AUMENTO DELLE ENTRATE TRIBUTARIE (ICI/IMU, TASI, TARES, Addizionali varie all'IRPEF, ...) è stata quasi doppia: 42.000.000 €.

Per il 2014, poi, è addirittura prevista una ulteriore crescita di queste entrate tributarie.

Dove andremo a finire ?

Il neo sindaco Drei cosa pensa di fare per invertire questo trend assurdo, a maggior ragione in un periodo di crisi come questo ?

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Si indigna,si ingegna,si impegna,poi getta la spugna con gran dignità..... Ma sicuramente,non ti/non ci risponderà.....

Segnalazioni popolari

Torna su
ForlìToday è in caricamento