← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Raccolta differenziata, un cittadino: "Non vedo tutti questi vantaggi"

Scrive Gianfranco: "Il mio intervento voleva essere solo una risposta a chi continua ad osannare ALEA. Non mi sembra ci siano tutti questi vantaggi per i cittadini. Servizio scadente, personale incompetente e impreparato. Si vantano di un calo del secco perchè? Perchè gli incivili stanno distruggendo l'ambiente abbandonando i rifiuti dove capita. L'inceneritore brucia più di prima perchè Hera per coprire il calo brucia i rifiuti di Ravenna e di altri comuni. Prima con i contenitori del verde i cittadini, io compreso, pulivamo le erbacce sui marciapiedi vicino a casa, la siepe del giardino confinante con casa mia; ora nessuno lo fà più e si vede in quanto devo pagare per pulire le aree pubbliche. Ultimo le bollette che stanno arrivando ai cittadini dove la maggioranza sono errate e con importi maggiori rispetto a prima. Con quale criterio è stato fatto un contratto senza conoscere le tariffe e senza informare prima i cittadini. Hanno fatto meglio altri comuni dove vi sono i cassonetti con una chiave (vedi ad esempio Sant'Arcangelo di Romagna e altri). Anche la pulizia delle strade lascia molto a desiderare, con Hera vi erano due persone che anticipavano la spazzatrice ammucchiando i rifiuti ora vedi la macchina che passa più raramente senza pulire. I contenitori del vetro stracolmi dove qualcuno deve telefonare per lo svuotamento. Non ulltimo il centro storico oppresso da tutti questi contenitori di plastica di tutti i colori che rovinano la bellezza dei monumenti. Spero vivamente che questa situazione cambi"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Bidoni dei rifiuti distrutti, escrementi e vomito vicino ai portoni, danni alle auto. Un residente: "E' il far west"

  • Quando è il cittadino a tagliare l'erba a margine della strada

  • Degrado in via Lega: "Situazione imbarazzante e di cattivo gusto"

  • Non solo critiche, un cittadino loda il Pronto Soccorso: "In un'ora ero già stato visitato e dimesso"

Torna su
ForlìToday è in caricamento