← Tutte le segnalazioni

Altro

E' morto Tonino Maggi, per decenni punto di riferimento per gli appassionati di "musica stereo"

· Cà Ossi

Il ricordo di un amico di Antonio Maggi:

Venerdì mattina si è spento Antonio Maggi (per gli amici Tonino) storico riferimento per tutti gli appassionati degli impianti musicali HI-FI forlivese. Da alcuni mesi stava combattendo contro una malattia al pancreas che lo aveva debilitato, ma continuava a combattere assistito e supportato dal figlio Davide (figlio unico). Tonino e’ stato fino all’ultimo istante della sua vita all’interno del mondo dell’alta fedeltà, sempre aggiornato e sempre disponibile ad assistere anche a domicilio tutti i possessori di impianti stereo. Non esiste un solo forlivese proprietario di uno stereo, giradischi, amplificatore, lettore di musicassette che non abbia avuto occasione di incontrare, confrontarsi ed apprezzare le competenze, la serietà e la passione di Tonino. Aveva 71 anni compiuti lo scorso 17 gennaio. Iniziò la sua attività nel mondo della stereofonia verso la metà degli anni '70 lavorando nello storico negozio di “Nadillo” in via Isonzo (attualmente c’e’ una pizzeria). Grazie a Tonino Maggi "Nadillo" diventò rapidamente il punto di incontro di tutti gli appassionati degli impianti stereo, che in quegli anni stava diventando sempre più richiesta.

Aveva un minuscolo angolo all’interno del minuscolo negozio che ai forlivesi sembrava il centro dell’universo, dove poterono acquistare le mitiche piastre di registrazione AKAI, i lettori portatili di cassette audio SANYO e gli amplificatori SANSUI e MARANTZ o le casse AR. Lasciato il negozio di Nadillo aprì l’indimenticabile MAGGI HI-FI in Corso Garibaldi (dalla parte di Porta Schiavonia) centro di assistenza di tutto ciò che suonava! MAGGI HI-FI e’ stato per decenni il punto di incontro, ritrovo, conversazione, confronto di tutti i forlivesi interessati alla “musica stereo” . Il negozio era perennemente pieno di centinaia di pezzi che necessitavano riparazioni ordinarie e straordinarie: giradischi, amplificatori, altoparlanti, autoradio, erano stivati da terra fino al soffitto e Tonino li accudiva tutti uno ad uno. Chiunque entrasse da MAGGI HI-Fi era certo di trovare Tonino seduto al banco di lavoro e sua moglie Getulia (scomparsa 11 anni or sono anche Lei a causa di un tumore) ad assisterlo, ricevere clienti, mettere in ordine le centinaia di pezzi che letteralmente sommergevano l’intero spazio.

Getulia è stato il grande amore di Tonino che a tutt’oggi non aveva ancora finito di piangerne a prematura scomparsa nel 2008. Dopo la chiusura del negozio di corso Garibaldi per avvenuto pensionamento, Tonino aveva naturalmente continuato ad essere presente e disponibile per tutti e lo si poteva incontrare quotidianamente nel negozio di Alta Fedeltà di viale Spazzoli. Tonino lascia un grandissimo vuoto. ed il figlio unico Davide, trentacinquenne. Sono certo che la notizia della prematura scomparsa di Antonio Maggi meriti di essere ricordata.

Giancarlo Giusti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    Alea, una cittadina: "Il discutibile 'spettacolo' serale per le vie del centro storico..."

  • Segnalazioni

    Alea non passa per l'ennesima volta. Un cittadino: "Ho dovuto fare un esposto in Procura"

  • Segnalazioni

    L'opinione di un lettore: "Sfalci e potature? Era meglio la precedente gestione"

  • Segnalazioni

    La sezione A 74/79 della De Amicis si ritrova dopo 40 anni

Torna su
ForlìToday è in caricamento