← Tutte le segnalazioni

Altro

Anche la Scuola dell’infanzia "Suore Francescane" partecipa alla protesta delle scuole paritarie

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Recita la segnalazione: "In Italia ci sono 12 mila scuole paritarie, 900 mila allievi coinvolti, 180 mila dipendenti: la protesta del 19 e del 20 maggio è indetta dalle Presidenze Nazionali dell’USMI e della CISM a favore dei loro diritti. Perché se due giorni di sciopero responsabile e con didattica alternativa possono creare disagio, questo rappresenta solo un accenno al disastro di un servizio che potrebbe riprendere solo parzialmente a settembre. In particolare manifestano tutto il disagio e la difficoltà che le scuole pubbliche paritarie cattoliche fanno dinanzi alla fatica di tante famiglie a pagare le rette, all’indebitamento di tanti Istituti che non ce la fanno più a pagare gli stipendi dei docenti e del personale amministrativo. Così oggi e domani molte scuole paritarie promuoveranno un gesto simbolico interrompendo le lezioni e per questi due giorni allievi, docenti e famiglie esporranno un # Noi siamo invisibili per questo governo. La nostra, come tutte le altre scuole paritarie, svolge un servizio pubblico - spiega Sonia Minganti, coordinatrice didattica della Scuola delle Francescane e parlando a nome di tutta l’equipe educativa - è inserita nel sistema nazionale di istruzione e garantisce la libertà di scelta educativa, evitando che lo Stato monopolizzi il sistema scolastico. Come scuola paritaria siamo obbligate a rispettare le stesse regole delle scuole statali ma in Italia sono continui i tagli che la scuola paritaria subisce dallo Stato, nonostante l’aggravio che l’istruzione statale avrebbe in caso di chiusura delle nostre scuole. Desideriamo che ogni bambino iscritto alla nostra scuola possa portare a termine il percorso educativo, affettivo, relazionale intrapreso in questi anni con le insegnanti, le suorine e gli amici, all’interno della nostra scuola, scelta liberamente dalle loro famiglie. L'identità della nostra scuola è profondamente legata al suo progetto educativo che si fonda sull'esempio di S. Francesco e sulla sua esperienza di vita vissuta positivamente in comunione totale con tutti gli uomini e con tutta la creazione. Le suore Francescane e il personale laico continuano a tenere vivo questo carisma. Come ha detto Papa Francesco: per favore….per favore, non lasciamoci rubare l’amore per la scuola”."

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
ForlìToday è in caricamento