← Tutte le segnalazioni

Disservizi

"In Alea ci credevo, ma i servizi sono troppo scadenti. Impossibile andare allo sportello"

Via Innocenzo Golfarelli, 123 · Coriano

A causa di importi strani in bolletta e necessità di numerosi chiarimenti riesco finalmente a “prendermi” due ore da lavoro e recarmi in Alea, nella sede di via Golfarelli per avere un bel po’ di risposte e un bel po’ di chiarimenti. Sono di Bertinoro, sapevo che alea avrebbe dovuto aprire degli sportelli nel mio comune o almeno a Forlimpopoli, voi avete visto niente? Avevo sentito di file importanti ma credevo che tali file sarebbero diminuite con il passare dei giorni e con il raffreddarsi della grande “novità epocale”. Evidentemente così non è statoPubblico lo scenario della mattina (verso le 10:30) di giovedì 17 ottobre. Inutile dire che sono stato lì un'ora e mezza e mancavano ancora circa 50 numeri al mio turno, gente anziana in piedi.

Conclusioni che purtoppo devo trarne: Alea Ambiente ha un solo scopo, creare utile a discapito del servizio alla popolazione gravemente insufficiente. Io capisco perfettamente che recarsi presso uno sportello di Alea non sia come andare alla posta o in banca, 5 minuti e te la cavi, molte volte il pubblico ha bisogno di varie informazioni sui servizi, sulle tariffe, ecc, e proprio per questo, visto che con Hera non era così, per quale motivo non aprono più sportelli, sia nella sede centrale che negli altri Comuni serviti del forlivese? Forse perché meno personale significa minor costo e più utile? La cosa triste è che io, come tanti altri in Alea e nella raccolta differenziata ci credevo, ma mi sembra che il servizio sia fatto esclusivamente al risparmio, risparmio sulle risorse e sul personale. Forse però minor costo, a danni della popolazione, dando al pubblico un servizio scadente e approssimativo e creando malcontento diffuso e giustificato alla lunga crea solo più problemi e malcontento anche da parte di gente che fino a poco fa ci voleva credere? Mio malgrado inizio a sentirmi tradito e mi chiedo se sia una mossa così furba o è darsi la zappa nei piedi da soli? Ai posteri (mica tanto posteri) l'ardua sentenza.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Concordo. Anch’io, nel concetto di reale differenziata credo. Penso faccia bene a tutti, e ad alea credo e penso sia corretto che l’utente debba impegnarsi nel controllare ciò che butta, a frutto di un riciclo ed uno smaltimento più efficaci. Ad oggi però, penso come te che il disservizio sia troppo importante per il costo, identico a prima (per I fortunati). Come te non comprendo perché “continuare a darsi la zappa da soli sui piedi”, perché le cose non cambino di una virgola. Un servizio basato sulla raccolta porta a porta, su ciò che uno consuma, con mancati ritiri e costi troppo elevati. Uno deve sollecitare una, due tre volte per il ritiro di un bidone del secco, che viene ritirato quasi una settimana dopo e i fossi delle zone attorno a Forlí si riempiono di sacchi, come discariche a cielo aperto. Spero che le cose cambino al più presto, che gli incivili vengano puniti, ma che anche Alea migliori, in tutto. Per ora è un servizio “troppo faticoso” e impreciso per i servizi che realmente offre. Penso inoltre che non sia giusto che uno si debba prendere una mezza giornata di ferie per sistemare faccende burocratiche legate ai rifiuti.

  • Concordo pienamente. Servizi ridotti all'osso e, in caso di necessità, rimani da solo col tuo problema.

Segnalazioni popolari

Torna su
ForlìToday è in caricamento