Memorial Pantani per scegliere gli azzurri ai Mondiali: c'è anche Matteo Montaguti

Il ct Davide Cassani è al lavoro per costruire la squadra che prenderà parte al Mondiale di Innbsruck in programma il 30 settembre

Matteo Montaguti indosserà la maglia della Nazionale in occasione del Memorial Pantani, in programma sabato con partenza da Castrocaro ed arrivo a Cesenatico. Il ct Davide Cassani è al lavoro per costruire la squadra che prenderà parte al Mondiale di Innbsruck in programma il 30 settembre. Al via ci saranno con la maglia azzurra anche Fabio Aru, Gianluca Brambilla, Dario Cataldo e Davide Formolo. Completano la squadra i giovani Samuele Battistella e Alessandro Covi. Il percorso è stato reso più duro del solito proprio per testare le gambe: prima un circuito attorno a Castrocaro da ripetere cinque volte, poi la salita di Teodorano per entrare nel circuito di Montevecchio: 35,6 chilometri da percorrere tre volte con la salita di 5 chilometri che presenta una pendenza media intorno al 7% e punte del 14% prima del circuito cittadino a Cesenatico che vedrà il traguardo in viale Carducci.

Il percorso

Le operazioni preliminari, col foglio firma di partenza, inizieranno alle 9 a Palazzo Pretorio, in Piazza d'Armi, a Terra del Sole. Alle 11.15 ci sarà l'incolonnamento dei concorrenti in viale Marconi per il trasferimento verso via Roma, dove ci sarà l'arco del chilometro zero. Dopo la partenza da Via Roma si effettua un circuito cittadino 3,8 chilometri da ripetersi 5 volte. Lasciata Castrocaro Terme si affrontano vari saliscendi, tra cui quello di Grisignano e Rocca delle Caminate, su strade provinciali allo stato attuale in ottima condizione. Al chilometro 44,800 si giunge nel centro abitato di Meldola. Successivamente si affronta la salita di Teodorano e di Monte Cavallo al chilometro 56,700 e quindi la discesa tortuosa e con vari tornanti di 5,2 chilometri per giungere nel centro cittadino di Borello.

Ci sarà quindi l’ampio circuito di Montevecchio di 35,6 chilometri da percorrere 3 volte; questa parte del percorso comprende una salita di 5 chilometri con pendenza media del 6-8% e con punte massime del 13-14%. Lì è posto il “Monumento Pantani” a 369 metri, “tetto della corsa”. Tutti tre i passaggi sono valevoli per la classifica GPM. La discesa su fondo ampio e ben tenuto è di 9,4 chilometri, fino al “bivio Carpineta”. Lasciato il “bivio Carpineta”, al termine dei tre giri, la corsa attraversa la frazione di Calisese, per poi attraversare il Castello di Longiano posto a 155 metri, su strada stretta e parte in acciottolato, ed avviarsi poi verso Savignano sul Rubicone, Sala, via Fiorentina (passando davanti alla casa Pantani) Valverde di Cesenatico per un primo passaggio sotto lo striscione d’arrivo ed iniziare un circuito di cinque chilometri  da ripetersi 4 volte, per un totale di. 21,2 chilometri.

L’intero percorso, interamente su fondo ben asfaltato ed al momento attuale in ottime condizioni, presenta rotonde e spartitraffico ben segnalati e non pericolosi per lo svolgimento della gara. Il circuito di 5 chilometri all’interno di Cesenatico presenta strada ampia ed in ottimo stato. Il rettilineo d’arrivo, di circa 1,8 chilometri, largo circa 8 metri, è posto sul viale Carducci, in linea con il monumento dedicato a Marco Pantani. L'arrivo è previsto tra le 16.08, calcolato su una media di 43 chilometri all'ora, e le 16.37, calcolato su una media di 39 chilometri orari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • L'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì torna in televisione in prima serata sulle reti Rai

  • E' in Rianimazione per la meningite, scatta la profilassi per ben 80 persone entrate in contatto col malato

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • Nuovo caso di meningite: paziente ricoverato in Rianimazione. Scattata la profilassi

Torna su
ForlìToday è in caricamento