MotoGp, nel diluvio di Le Mans svetta Dovizioso: "Ho rischiato di cadere"

Il più veloce è stato il forlivese Andrea Dovizioso, che ha preceduto per soli 43 millesimi il campione del mondo in carica della Repsol Honda Marc Marquez

Un classico di Le Mans: la pioggia. E' stato un turno di prove libere praticamente inutile quello del venerdì del Gran Premio di Francia, quinto round del mondiale MotoGp. Il più veloce è stato il forlivese Andrea Dovizioso, che ha preceduto per soli 43 millesimi il campione del mondo in carica della Repsol Honda Marc Marquez. Seguono altre due Ducati, quelle del team Octo Pramac di Danilo Petrucci e Scott Redding. Attardati Maverick Vinales e Valentino Rossi, rispettivamente ottavo e decimo. 17esimo Jorge Lorenzo, mentre il vincitore di Jerez, Dani Pedrosa, ha chiuso 21esimo.

"Sono contento di aver chiuso al primo posto la seconda sessione di prove, e meno male che ho riportato la moto al box tutta intera, perché ho rischiato di cadere negli ultimi giri - esclama il forlivese -. Stavo spingendo forte perché sapevo che un crono di 1’41” e 3 sarebbe stato sufficiente per entrare nella top ten, e ci ho provato fino all’ultimo, però ho esagerato un po’ e ho perso l’anteriore alla staccata dell’ultima curva. A parte questo, le condizioni sono state piuttosto difficili ma il grip della pista è comunque buono. La nostra Ducati va bene sul bagnato e abbiamo affrontato i due turni con calma: giro dopo giro il feeling è migliorato e ho ottenuto dei buoni tempi. Sono soddisfatto delle mie FP2 ma spero comunque che sabato il tracciato sia asciutto".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti