Basket, allora è proprio un'altra Unieuro: splendida vittoria salvezza a Recanati

L'Unieuro è viva, vivissima. Dopo la vittoria contro Piacenza, i biancorossi vanno a vincere il fondamentale scontro diretto in casa a Recanati e si rilanciano per la lotta salvezza.

Foto di una lettrice

Spinti dall'inverosimile – per il basket italiano tutto e per la posizione di classifica – valanga di 700 tifosi biancorossi, Forlì gioca una sontuosa partita di squadra in fase offensiva (dove sono 6 gli uomini in doppia cifra; tra questi menzione per un Ryan Amoroso monumentale per presenza sul campo) e nelle retrovie. In un match dall'altissima tensione, venato di nervosismo (per Recanati espulsi per doppio fallo tecnico il coach Sacco e doppio antisportivo il bomber Erik Rush) e tanti contatti al limite, l'Unieuro ha dimostrato grande maturità e amalgama tenendo sempre la testa avanti. Dopo aver tentato più volte la via della fuga con le triple incendiarie di Melvin Johnson e le incursioni di Ogo Adegboye, la vera spaccata Forlì la compie stringendo le maglie di fronte alla rimonta di pura adrenalina dei leopardiani (-6 a neanche 4' dalla fine) e gestendo con intelligenza l'attacco alla zona. Con questo successo la Pallacanestro Forlì 2.015 agguanta e supera Recanati a quota 10 punti. L'ultima piazza è alle spalle. Nei paraggi anche Ferrara e Imola vanno a segno, non Jesi né Chieti. 

Bader toglie la tovaglia alla tavola imbandita con 5 a fila (5-2, 1'30”). Risponde Bonacini, una furia sia in attacco sia dietro (perla è l'antisportivo pescato a metà campo dal cecchino Rush). Adegboye in sottomano firma il sorpasso (5-,7 2'10”) che diventa break quando Forlì si fa più paziente e cerca uomo libero, ribalta il gioco: a rispondere è ancora Ogo con una fiammata delle sue (5) e Castelli bravo ad infiocchettare da lontanissimo il +7: 11-18. Il trend per l'Unieuro è sul “+” ma gli ospiti non lo sfruttano appieno, colpa le percentuali non propriamente magiche. A dar gas ci pensa la panca Recanti che si fa dare tecnico anche se la decina di vantaggio è poi frutto dell'aurea magica di Bonacini (8 punti) e della gran difesa, su Rush in primis: 13-23, 7'30”. I minuti di quarto restanti sono spazio per le rotazioni, non proprio gloriose: Ferri per Forlì cicca due ghiotte occasioni dall'arco mentre l'ex Infante (per Marini al suo 3° fallo), fischiatissimo, incide poco. I liberi e la difesa tengono saldo il match in mano Forlì al 10', 17-27. Amoroso con una bomba apre il secondo per la PF 2.015 (20-30). Il quarto è nettamente più pasticciato e cattivo: tra gli urti e le botte spiccano la classe di Rush e la potenza di Ryan Amoroso (mentre Castelli al suo 3° fallo e Johnson stentano). L'impasse romagnola è sciolta da un recupero e cesto di Bona (23-34, 13'30”). Al 15'31” la prima scossa della partita: l'espulsione di Sacco per doppio tecnico (incomprensibili le ragioni della reazione del coach locale a un fallo a favore). La prima tripla di Ferri segna il massimo vantaggio ospite: +15, 25-40 (16'14”).

La risposta adrenalinica leopardiana trova alfieri in Pierini e Rush (30-40, 18') mentre Forlì gira peggio la palla, quasi si perde in attesa che Melvin Johnson davvero carburi. Il tempo si trascina fino al 33-41 con in più l'ansia per le condizioni di Amoroso finito ko per una botta violenta a 1' dalla sirena. La ripresa è nel segno del tanto invocato Melvin Johnson: la guardia alza la mano dall'arco e spara tre triple che incendiano il settore romagnolo, 35-50 (22'30”). La mazzata vera potrebbe arrivare un istante dopo quando Rush, in lotta a rimbalzo, si fa fischiare il secondo antisportivo della serata: espulso; mancano 27' di giocoe il tabellone segna 35-52 per Forlì. Senza guida tecnica (Sacco) e la propria stella (Rush), Recanati prova a metterla sull'intensità: la gara è lunga, i leopardiani restano aggrappati al treno nonostante Ferri frusti dalla lunga (38-55, 25'20”) e Amoroso sia un fattore. Bonacini macchia gara quasi perfetta con una vera castroneria: fallo e tecnico e Loschi piazza i 4 liberi concessi. Recanati c'è: 43-57, 26'40”.

I colpi proseguono senza remore, Uni è sul pezzo e coi liberi e i graffi di Ogo chiude bene anche il III: 49-63. Pierich tripla in riavvio illude che sia un passeggiata (49-66). Bader nega ogni sogno precoce picchiando le maglie molli romagnole: 54-66, 31'40”. La zona gialloblu irretisce il playmaking romagnolo e lenta si materializza la rimonta marchigiana: Bolpin e soprattutto Bader macinano punti con regolarità. Forlì tenta di aprire la scatola, scheggiando 4 volte di seguito il ferro dalla distanza. Nel grigio, Bona trova un recupero essenziale che cristallizza il divario. Non abbastanza per rimettere Florlì in carreggiata e sempre Bader, di talento e mestiere, mette cesto e guadagna 3 liberi dell'orrorifico -6: 66-72, 35'30”. Il burrone è vicino, Forlì non vacilla e trae forza dalla difesa che spunta il buon momento locale e consegna a Pierich una tripla testicolare da 7 metri. Recanati è rispedita definitivamente indietro da Ferri con un cesto e malizia a rimbalzo che consegna la sfera ai propri. Loschi dalla libera recupera il -10 (69-79, 37'30”) ma resta la muraglia difensiva romagnola la cui quintessenza è Ryan Amoroso che piazza uno stoppone su Bader in zingarata. Dalla lunetta Ogo mette in cassaforte il successo che vale penultimo posto.

Basket Recanati - Unieuro Pallacanestro 2.015 74-89
(17-27; 33-41; 49-63)
Arbitri: Bartoli, Giovannetti, Foti
Spettatori: 2000 (700 da Forlì)
BASKET RECANATI – Rush* 9, Bader* 22, Raponi ne, Marini*, Pierini 9, Loschi 10, Bolpin* 4, Sorrentino 2, Infante 11, Maspero, Spizzichini* 7, Renna. All. G. Sacco 
UNIEURO FORLI' – Rotondo 3, Adgeboye* 18, Paolin, Ravaioli, Ferri 10, Bonacini* 11, Amoroso* 10, Thiam 2, Johnson* 22, Pierich 10, Castelli* 3. All. G. Valli
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      MotoGp, Rossi torna alla vittoria. Dovi nuovo leader

    • Cronaca

      Negozio di ottica senza pace, nuovo raid dei ladri: razzia da 20mila euro

    • Cronaca

      Sorpassi e impennate, fugge dalla Polizia a tutta velocità sulla Cervese: preso un 43enne

    • Meteo

      "Temperature estreme e temporali": allerta meteo della Protezione Civile

    I più letti della settimana

    • MotoGp, Rossi torna alla vittoria. Dovi nuovo leader

    • Idee chiare, rispetto dei ruoli, piglio deciso: la Pallacanestro Forlì 2.015 presenta il suo neo general manager, Renato Pasquali

    • MotoGp, FP1 Assen. Dovizioso perde olio, cadono Folger e Lorenzo: bandiera rossa

    • L'Unieuro abbraccia Quirino De Laurentiis e saluta Simone Pierich

    • Forlì, Habemus GM: Renato Pasquali ufficiale alla guida della Pallacanestro 2.015

    • Attilio Bardi, il ritorno: "Ci speravo, Forlì è la mia prima scelta"

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento