Unieuro, Marini è l'uomo copertina della campagna abbonamenti. "Siamo ambiziosi"

Ma nel prossimo campionato, ha evidenziato, "vogliamo tornarci vincendo ancora di più. L’obiettivo è molto chiaro: siamo ambiziosi e vogliamo migliorare in modo sensibile i risultati dello scorso anno"

La Pallacanestro Forlì 2.015 ha scelto la sede della Fondazione "Dino Zoli" per presentare la campagna abbonamenti della stagione 2019-2020. L'uomo copertina è Pierpaolo Marini e il claim sarà "Follow me". "La scorsa stagione abbiamo sempre superato il record dell’anno precedente, quindi col passare degli anni diventa sempre più difficile fare meglio - esordisce il presidente Giancarlo Nicosanti -. Siamo qua con l’intenzione di non mollare mai, quindi vogliamo battere ancora il primato".

TUTTI I PREZZI: LA CAMPAGNA ABBONAMENTI FOLLOW ME

Nicosanti ha ribadito che la stagione appena conclusa "è stata particolarmente positiva, tornando ai playoff e vincendo anche qualche partita". Ma nel prossimo campionato, ha evidenziato, "vogliamo tornarci vincendo ancora di più. L’obiettivo è molto chiaro: siamo ambiziosi e vogliamo migliorare in modo sensibile i risultati dello scorso anno. Il nostro è stato un processo di crescita iniziato nel 2015 ed ogni anno abbiamo fatto un passo in avanti. Quest’anno vorremmo fare anche due passi avanti, perché credo che sia giusto avere ambizioni che una città, un palazzetto, una tifoseria come quella di Forlì merita. Ormai da qualche settimana il general manager Renato Pasquali ed il nostro coach Sandro Dell’Agnello stanno cercando di costruire una squadra forte per la prossima stagione, con un budget importante".

Arriva poi l’annuncio di una nuova promozione per i più piccoli: "L’obiettivo più importante che abbiamo è quello di avere nuovi tifosi al palazzetto. Credo che riuscire ad avere una presenza di giovani molto significativa sia la base per costruire il futuro di questa società, come abbiamo sempre detto la nascita della fondazione va in questa direzione, cercando qualcosa che possa durare nel tempo a Forlì. Proprio per questo, quest’anno tutti i ragazzi sotto i dieci anni entreranno gratuitamente al palazzetto (nel Settore Giallo). Gli under 16 e gli universitari potranno comprare qualunque abbonamento scontato del 50%, questo è un segnale che la società vuole dare nei confronti di quelli che sono i nostri futuri tifosi”.

Le partite casalinghe l’anno prossimo saranno sedici (una in più), a causa della fase ad orologio, che Pasquali ha spiegato: "Alle 13 partite in casa se ne aggiungono altre tre: ogni squadra giocherà con le tre squadre che sono arrivate in classifica dietro. La numero 1 giocherà contro la 2, la 3 e la 4; la 2 contro la 3, la 4, la 5 e così via. La trasferta contro le tre che sono davanti, quindi la quindicesima giocherà in trasferta contro la quattordicesima, tredicesima e dodicesima. Questo per aggiungere qualche partita in più. La novità è che non incroceremo le squadre dello stesso girone, ma dell’altro girone".

Nicosanti chiude poi con alcuni dettagli sulla campagna: "Il prezzo degli abbonamenti è aumentato in modo proporzionale al costo dei biglietti. Il termine per il rinnovo è il 15 luglio, dal 16 al 31 dello stesso mese si possono sottoscrivere tessere a tariffa agevolata rispetto al prezzo intero. Una società che vuole avere un futuro deve basarsi anche sul settore giovanile, basandosi anche quindi sul mini basket. Abbiamo delle novità che presenteremo quando sarà tutto definito".

Presentazione-campagna-abbonamenti-unieuro-2Presentazione-campagna-abbonamenti-unieuro-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cacciatore ferito da spari durante una battuta di caccia: soccorso in gravi condizioni

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Altro colpo al commercio in centro: due chiusure a pochi metri nel cuore dello shopping

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • L'allarme suona, nella borsa spunta un portafogli rubato: "Potrebbe essere stato nostro figlio"

Torna su
ForlìToday è in caricamento