Unieuro 2.015, il presidente Nicosanti e il regalo di Natale: "Una squadra sempre in salute"

Durante la serata, non sono mancate le dichiarazioni del numero uno della società fondata quattro anni fa, che oggi sta vivendo il suo momento migliore

Si è svolta martedì sera nella cornice del Palafiera la tradizionale cena di Natale della Pallacanestro Forlì 2.015 alla presenza di giocatori, staff, dirigenza e partner. Durante la serata, non sono mancate le dichiarazioni del numero uno della società fondata quattro anni fa, che oggi sta vivendo il suo momento migliore. Come spiegato dal presidente della Pieffe 2.015 Giancalo Nicosanti ai microfoni di Teleromagna per il programma "Panorama Basket", la società sta lavorando su più fronti: "Noi quest'anno abbiamo fatto tante cose al di fuori delle nostre abitudini, abbiamo riorganizzato completamente un settore giovanile, creato una struttura pensando al futuro della Pallacanestro 2.015 e dei ragazzi forlivesi. Inizieremo un percorso che ci porterà alla gestione del palazzetto, alle Final Eight non ci pensiamo in questo momento".

Sui prossimi due derby, Nicosanti spiega: "Imola e Ravenna sono partite difficili; i derby negli ultimi anni li abbiamo sempre sofferti e a Faenza li abbiamo sempre persi, quindi non sarà facile. A Ravenna stanno vivendo il momento migliore di inizio campionato, sicuramente sono in testa alla classifica per merito, quindi complimenti a loro. Noi cercheremo di giocarcela sul campo e poi tireremo le somme dopo le due partite".

Ecco il principale desiderio del presidente per i suoi ragazzi: "Mi piacerebbe trovare la squadra in salute fino alla fine del campionato, poi ai playoff. Credo che sia importante, negli ultimi anni abbiamo vissuto tanti problemi legati a qualche infortunio, come anche altri. Da un po' di giornate stiamo diventando una squadra, non dimentichiamo che sette giocatori su dieci erano nuovi, come l'allenatore. Siamo contenti di dove siamo, non voglio guardare quello che abbiamo fatto, ma quello che dobbiamo fare da domenica in avanti, quello è una cosa importante".

Anche il coach Sandro Dell'Agnello ha avuto l'occasione di spendere qualche parola sui suoi primi mesi a Forlì: "Ho riscoperto il posto che conoscevo con la differenza che la società è composta da persone serie ed un ottimo presidente. Ogni volta che vengo qui dentro mi sento in piccola parte responsabile di riuscire a fare qualcosa di buono ed anche di duraturo. Per me è un piacere vedervi la domenica come tutte le persone che ci seguono, spero ci siate domenica a Faenza perché è vicino e ci darebbe una grande mano".

I soci della Fondazione, i partner, i giocatori e lo staff della Pallacanestro 2.015 hanno passato una serata in compagnia, assistendo tra le altre cose allo spettacolo della bravissima Anna Menini, un’artista del territorio che ha svolto due esibizioni, sospesa dal soffitto dell’Unieuro Arena, con tessuto aereo e cerchio aereo. Nel corso della serata sono stati presentati poi i capitani delle squadre del settore giovanile, che hanno preso i meritati applausi dei presenti e fatto la foto con il capitano della prima squadra, Jacopo Giachetti: un momento simbolico, che ha posto l’attenzione su uno degli obiettivi che la Società sta perseguendo da qualche mese a questa parte, ovvero il rilancio del settore giovanile.

La generosità dei presenti è poi venuta allo scoperto con l’asta di beneficenza (nella quale sono state battute tre divise da gioco), e durante la lotteria con i tanti premi offerti dai partner. I 4.590 euro incassati, sono stati interamente devoluti ad Admo Emilia Romagna, l’Associazione donatori midollo osseo rappresentata ieri sera dal referente di Forlì, Giuliano Margheritini. Dopo gli auguri iniziali fatti dal presidente della Fondazione Pallacanestro Forlì 2.015, Giuseppe Silvestrini, a fine serata è stato Nicosanti a prendere la parola, chiamando al suo fianco i Soci della Fondazione, coach Sandro Dell’Agnello ed il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini: "Siamo contenti di festeggiare il Natale e passare questa serata  arrivando da quattro vittorie consecutive. Stiamo attraversando un bellissimo momento ma, come dico spesso, quello che conta di più sarà riuscire a fare altrettanto bene nelle prossime partite e nei prossimi mesi, sperando di giocare il più a lungo possibile". In una cornice speciale, tra scambi di auguri e calici alzati, la serata si è conclusa con la classica foto di gruppo con tutti i presenti. Un momento che, nella sua semplicità, evidenzia lo spirito familiare della società.

cena-unieuro-2019-natale-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

cena-unieuro-2019-natale-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

  • Balzo degli infetti nel Forlivese: +36 in 24 ore. In Rianimazione ci sono 11 positivi al virus

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

Torna su
ForlìToday è in caricamento