Basket A2, prova di forza dell'Unieuro Forlì: espugnata Ferrara, quarta vittoria di fila

Vittoria decisamente meno sofferta rispetto alle ultime, coi biancorossi dominatori del campo sin dalla prima metà di gara

Successo importantissimo per l’Unieuro, che espugna Ferrara 75-82 portandosi a casa altri due punti e mantenendo dunque salda la seconda posizione a quota 26. Vittoria decisamente meno sofferta rispetto alle ultime, coi biancorossi dominatori del campo sin dalla prima metà di gara. Top scorer per Forlì Giachetti (17), mentre l’americano Wiggs (19) per Ferrara. "Avevo chiesto ai giocatori di fare una partita fisica, perché Ferrara è la squadra più fisica del nostro girone - esordisce coach Sandro Dell'Agnello nell'analisi post match -. Non abbiamo mai sbandato, abbiamo tenuto duro e dalla voglia di aiutarsi di tutti è nata una partita molto importante, su un campo difficile della terza in classifica. Mi fa tanto piacere ci fossero tanti nostri tifosi, che erano dietro la nostra panchina e abbiamo potuto gioire tutti insieme". Il trionfo permette di mantenere distante quattro punti il terzo posto, aspettando l’esito di Mantova Roseto in programma mercoledì. Proprio la formazione lombarda dell’ex Kenny Lawson sarà il prossimo avversario della truppa di Dell’Agnello domenica prossima alle 18 al PalaFiera. In ogni caso le sensazioni trasmesse dalla squadra nel match in terra emiliana lasciano ben sperare.

La partita

Dell’Agnello comincia con Watson Jr, Marini, Rush, Ndoja e Benvenuti. Sono i due americani a sbloccare le marcature tra le file dell’Unieuro: Rush con una bomba a 1’14’’, Watson dall’area sfruttando un assist di Marini per il 3-5 26’’ più tardi. Dopo 3 punti firmati Fantoni, arriva il break dei biancorossi, che con Marini (5) e Benvenuti (2) a 4’39’’ si portano a +4 (8-12). Continuano a carburare i romagnoli, che dopo il libero di Baldassarre realizzano 4 punti consecutivi grazie a due tiri dal colorato di Marini e a Oxilia. 11-16, gli ospiti controllano il match e rispondono colpo su colpo agli affondi estensi. Primo quarto che si chiude sul 17-20, grazie ad un canestro a 9’57’’ di Tommy Oxilia.

In avvio di secondo quarto, Rush (in netta ripresa rispetto alle ultime partite) risponde ad un canestro da 2 dell’americano Campbell con una bomba, poi l’altro statunitense di Ferrara Wiggs porta 3 punti agli emiliani che valgono il -1 a 12’18’’. Entrambe le formazioni si ritrovano a quota 29 dopo il canestro dell’americano naturalizzato nigeriano Campbell a 14’14’’. Bomba di Giachetti un minuto dopo, che costringe coach Spiro Leka al timeout. Due canestri a testa per Rush e Giachetti (uno dal colorato per il capitano) a 17’14’’ creano un buon margine di vantaggio per i biancorossi (31-39).

Baldassarre fa 1/2 dal colorato, Oxilia (impiegato da play) invece è prolifico al 100%: il vantaggio dei biancorossi diventa di 9 lunghezze, timeout Ferrara dunque a 17’42’’. +10 Forlì dopo i primi due punti (dal colorato) di Ndoja, 33-43 con 1’37’’ da giocare prima di rientrare negli spogliatoi. Dopo qualche punto dei padroni di casa, ci pensa Petrovic dalla distanza a tenere sul +10 i suoi a metà gara: 36-46 si legge nel tabellone dopo i primi 20’ di gioco. Come sempre grandissimo Giachetti, americano aggiunto per Dell’Agnello, che tiene Watson in panchina per tutto il secondo quarto (non è da escludere un problema fisico dietro alla scelta). Passi avanti anche in fase difensiva, dove si è sentito l’aiuto del forlimpopolese Campori.

Ripartono forte i biancorossi, che aggiornano la statistica del loro massimo vantaggio a 21’50’’ dopo un canestro di Oxilia per il 40-51. Bomba di Watson, le lunghezze che staccano Forlì da Ferrara diventano 12 a 23’23’’: 42-54. Prestazione del play americano comunque scadente e non migliore rispetto alle sue solite. Timeout chiamato da Dell’Agnello dopo i due punti di un ispiratissimo Fantoni, che valgono il 46-54 a 24’16’’. Riescono a rosicchiare qualche punto i padroni di casa sul vantaggio ospite, complice qualche pallone perso di troppo da Forlì, che comunque conduce per 61-67 dopo mezz’ora di gioco.

4 punti di Marini (due dal colorato) sbloccano l’ultima fase del match, che rivede dunque i biancorossi sul +10 (61-71) a 31’21’’. Il duo Campbell-Ebeling rimette in carreggiata Ferrara, sotto di 6 con 6’9’’ ancora tutti da giocare. Torna a marcare Watson a 34’34’’, portando i biancorossi sul +9 (68-77). Segue Ndoja, che tiene ben distante Ferrara da Forlì (68-79). A 37’13’’, il numero 10 dell'Unieuro (nettamente migliorato in questo quarto) insacca il canestro del +13 che praticamente taglia le gambe ai padroni di casa. A poco serve il timeout di Ferrara 53’’ prima del termine, dopo il libero messo a segno da Marini che fissa il 70-82. Cinque punti per gli estensi tutti firmati Panni negli ultimi secondi, che non bastano ad evitare la sconfitta: Forlì sbanca a Ferrara per 75-82, è la quarta vittoria consecutiva dei biancorossi.

Tabellino

FELI PHARMA FERRARA – UNIEURO FORLÌ 75-82 (17-20; 36-46; 61-67)

FELI PHARMA FERRARA: Wiggs 19, Vencato 6, Fantoni 16, Ramazziotti NE, Baldassarre 3, Beretta, Panni 6, Buffo, Balducci NE, Campbell 15, Ebeling 10. All: Leka.
UNIEURO FORLÌ: Rush 10, Kitsing NE, Giachetti 17, Campori, Watson JR 12, Petrovic 3, Marini 14, Cinti NE, Oxilia 8, Benvenuti 4, Bruttini 8, Ndoja 6. All: Dell’Agnello.

ferrara-forli-2

ferrara-forli-3

ferrara-forli-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

  • Notte movimentata al pronto soccorso: dà in escandescenza per i tempi d'attesa e minaccia un'infermiera

  • Forlimpopoli, brucia il tetto di un'abitazione: vigile del fuoco resta ferito in una caduta

Torna su
ForlìToday è in caricamento