Da Andrea Dovizioso a Samuel Marchetti: ritorno in pista su due e quattro ruote. Aperto anche il Galliano Park

Dopo mesi di stop forzato per effetto dell'emergenza sanitaria da covid-19, l'inizio della fase 2 ha sancito la ripresa degli allenamenti all'aria aperta, permettendo a chi sfida la velocità di riprendere confidenza con i mezzi motorizzati

Ritorno in pista per i piloti di due e quattro ruote. Dopo mesi di stop forzato per effetto dell'emergenza sanitaria da covid-19, l'inizio della fase 2 ha sancito la ripresa degli allenamenti all'aria aperta, permettendo a chi sfida la velocità di riprendere confidenza con i mezzi motorizzati. Andrea Dovizioso, ad esempio, ha preso per mano la moto da cross per una sessione di allenamento sulla pista faentina di Monte Coralli in compagnia del compagno di squadra Danilo Petrucci, il cesenate tester Aprilia Lorenzo Savadori, Michael Ruben Rinaldi, pilota Ducati Superbike, e Lorenzo Baldassarri, impegnato nella classe Moto2.

Kart

Il giovane kartista forlivese Samuele Marchetti ha svolto una due giorni di test sulla pista di Pomposa in vista dell'inizio del Campionato Italiano Kart al volante del suo Oberon 2020 motorizzato Tm 125cc. "Ho provato tanta emozione nel tornare a guidare il mio kart dopo una lunga pausa, risentire la scarica di adrenalina che ti da il brivido di una staccata al limite, mettere alla frusta le gomme pennellando le curve con dei traversi calcolati al millimetro", sono le parole di Marchetti sulla pagina Facebook del Racing Team Le Fonti. Al termine di due giornate di sfida con altri piloti ha siglato il best lap in 53.08. Il forlivese sarà impegnato nella classe Kzn Junior.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In pista al Galliano Park

Semaforo verde anche al Galliano Park, la pista di minimoto che sorge sulla via Emilia tra Forlì e Forlimpopoli e gestita da Manuel Fabiano. Tra i primi ad assaggiare l'asfalto col ginocchio c'era anche Alessandro Delbianco, il cattolichino impegnato nel 2019 nel mondiale Superbike e che nel 2020 tra i protagonisti del Campionato Italiano Velocità. Il cellulare di Fabiano è rovente di richieste. La pista è aperta a tutti i possessori di moto che vivono in Emilia Romagna dal luned al venerdì dalle 15.30 alle 22, sabato, domenica e festivi dalle 9.30 alle 19. Gli accessi sono organizzati secondo turni calendarizzati con orari ben precisi da rispettare. Il tutto secondo le norme di igienizzazione e distanziamento sociale che l'emergenza sanitaria impone. Sulla pagina Instagram e Facebook "Gallianopark" sono stati pubblicati video che illustrano con precisione l'organizzazione. E ora "gas a martello, prima dentro e andiamo", come dirette la voce Sky del Motomondiale, Guido Meda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso arresto cardiaco spezza la vita ad un giovane di 26 anni

  • "Sarà un maxi-supermercato, secondo solo all'iper": i commercianti chiedono di bocciare il progetto

  • Meldola, si lancia nel vuoto e perde la vita: nuova tragedia al ponte dei Veneziani

  • Mentre lavora il giardino di casa la terra restituisce bombe a mano e proiettili: strada chiusa a pochi passi dal centro

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Il primo giorno dei bar: "Poca gente e chiedono il permesso per entrare. Ma chi entra consuma dentro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento