Dakar 2020, round 8: serie di problemi tecnici, i forlivesi concludono la tappa in modo conservativo

Domenica i due piloti romagnoli hanno dovuto rallentare la loro gara a causa di un problema al radiatore ed alla guarnizione della testata del motore

E anche l'ottava tappa è stata portata a termine. Andrea Schiumarini ed Enrico Gaspari hanno tagliato il traguardo di Wadi Al Dawasid, completando i 477 chilometri del percorso ad anello caratterizzati da un percorso veloce su sabbia molle e con cordoni di dune di livello 1 e livello 2 (fino a 20 metri di altezza). La principale caratteristica di percorsi come questo è legata alla tipologia di sabbia di cui sono fatte le dune, che cambia a seconda delle condizioni ambientali (orario del giorno o presenza di umidità), ma soprattutto si modifica al passaggio dei veicoli che, spaccando la crosta della sabbia, la rendono difficile da attraversare.

"Peccato non aver potuto spingere come volevamo - dichiara Schiumarini -, ma avevamo un compito: riportare la macchina al bivacco in modo che stasera i meccanici del nostro team possano completare la riparazione". Domenica infatti i due piloti romagnoli hanno dovuto rallentare la loro gara a causa di un problema al radiatore ed alla guarnizione della testata del motore, e alla successiva rottura del cambio a pochi chilometri dalla conclusione della tappa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un inconveniente che ha costretto il duo Schiumarini-Gaspari a richiedere assistenza per arrivare, a notte fonda, al bivacco, dove poi i meccanici hanno lavorato fino al mattino per permettere al Mitsubishi Pajero WRC+ di poter tornare in gara. L’intervento però si è dovuto limitare alla sostituzione del cambio per mancanza di tempo. "Abbiamo rabboccato il radiatore con ben 30 litri di acqua durante tutto il percorso - conclude Schiumarini -, ma siamo giunti comunque al traguardo anche di questa tappa e martedì dobbiamo tornare in gara senza problemi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia: la giornata al fiume finisce in tragedia, muore una ragazza

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • La Polizia segue il viaggio in treno del cliente, due pusher finiscono in arresto

  • Scuole: ragioneria raddoppia le prime, lo Scientifico con una succursale. "Didattica a distanza a rotazione"

  • Fa una gita con gli amici e inciampa in una radice: portata al 'Bufalini' in elicottero

Torna su
ForlìToday è in caricamento