Dalla paura al trionfo: Marquez è campione del mondo. Solo 4° Dovizioso

Sulla pista che lo scorso anno lo vide in lotta fino all'ultimo per la vittoria, Andrea Dovizioso non è andato oltre la quarta posizione

Dal brivido di venerdì al trionfo. Marc Marquez conquista Buriram e porta a casa l'ottavo titolo mondiale. Lo spagnolo ha trovato in Fabio Quartararo un osso duro da battere, ma come a Misano il 93 ha atteso l'ultimo giro per piazzare l'affondo. È sceso in pista senza fare calcoli. Lo aveva detto alla vigilia: "La strategia non cambia". Lo spartito prevedeva una fase di studio prima dell'affondo decisivo. La Yamaha Petronas di Quartararo ha provato a fuggire, ma la Repsol Honda era sempre li. Ultimo giro intenso: il 93 attacca, il francese prova all'incrocio all'ultima curva senza trovare il morso gousto. Marquez, alla terza vittoria di fila, è il più giovane a vincere 8 titoli in tutte le classi. Prende il record da Mike Hailwood, che aveva 27 anni e 112 giorni quando vinse il suo ottavo titolo (350cc, 1967). A completare il podio Maverick Vinales.

Sulla pista che lo scorso anno lo vide in lotta fino all'ultimo per la vittoria, Andrea Dovizioso non è andato oltre la quarta posizione ad oltre 11 secondi, precedendo di un nulla la Suzuki di Alex Rins. Ci si interroga sull'andamento incostante della Ducati, data da tutti come la moto più competitiva del lotto ad inizio stagione. Forse a fare troppo la differenza sono le gomme. Dovizioso anche quest'anno ci ha messo del suo per tenere aperti i giochi di un campionato già nelle mani di Marquez dopo il ko di Barcellona. Sesto Franco Morbidelli (Yamaha Petronas) davanti a Joan Mir (Suzuki). Solo ottavo Valentino Rossi (Yamaha) davanti a Danilo Petrucci. 

Commenta Dovizioso: "E’ stata una gara piuttosto difficile perché purtroppo non siamo riusciti a migliorare a sufficienza nel T3 e nel T4, dove anche in prova perdevamo rispetto ai primi. Peccato: faccio i miei complimenti a Marc e alla sua squadra perché hanno fatto una stagione spettacolare. Noi abbiamo provato a contrastarli ma non è bastato, per cui adesso dovremo lavorare con ancora maggiore impegno in vista della prossima stagione" .

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

  • Prima il sopralluogo, dopo una settimana il colpo. Addormentano i cani, sfondano un muro e fan razzia di bici

Torna su
ForlìToday è in caricamento