Forlì Calcio e Ospedali Privati Forlì insieme per la salute ed il benessere dei biancorossi

La sinergia coinvolge anche il settore giovanile della società sportiva: nei confronti dei piccoli atleti, infatti, sono organizzati anche percorsi di educazione alimentare per il giusto equilibrio tra attività fisica e fabbisogno energetico e per diffondere i principi di una corretta nutrizione.

Cura, diagnosi ed attenzione alle esigenze più specifiche: si basa su questi servizi la collaborazione tra Ospedali Privati Forlì, la società nata dalla fusione delle due storiche cliniche sanitarie private cittadine, Villa Serena e Villa Igea, ed una delle principali società sportive professionistiche forlivesi, il Forlì Football Club, la prima formazione calcistica cittadina, che occupa attualmente le prime posizioni nella classifica di serie D.

La partnership tra le due realtà prevede infatti che gli atleti del team possano usufruire dei servizi, delle risorse e delle competenze dei professionisti del Centro di Medicina dello Sport di Villa Igea, rinomata struttura operante da anni con importanti società sportive a livello nazionale. La sinergia coinvolge anche il settore giovanile della società sportiva: nei confronti dei piccoli atleti, infatti, sono organizzati anche percorsi di educazione alimentare per il giusto equilibrio tra attività fisica e fabbisogno energetico e per diffondere i principi di una corretta nutrizione.

Sono state circa 8mila le visite specialistiche ortopediche e quasi 25mila le prestazioni diagnostiche erogate da Ospedali Privati Forlì, mentre la chirurgia ortopedica ha impegnato le sale operatorie per un totale di quasi 2mila interventi. Strutture e servizi di eccellenza, a cui hanno fatto ricorso di recente anche atleti del calibro di Janis Blums, cestista lettone in forza ad Avellino (serie A1), Luigi Dordei, ala pivot nella Pallacanestro Piacentina, o lo stesso Davide D’Appolonia, attaccante del Forlì Calcio recentemente costretto ad un uno stop per uno stiramento al flessore.

“Il Centro di Medicina dello Sport di Villa Igea – spiega il dottor Giancarlo Battistini – rappresenta un’eccellenza sanitaria a livello nazionale in termini di competenze, strutture e dotazioni, anche tecnologiche. Un vanto per la città, che è giusto condividere con essa e con chi la rappresenta nel migliore dei modi sui campi da gioco. In questo senso io ed il mio staff ci auguriamo anche di poter dare il nostro piccolo contributo ai futuri risultati della squadra”.

“Per la nostra società è fondamentale poter contare su strutture e personale medico all’avanguardia – aggiunge Stefano Fabbri, presidente del Forlì Calcio – non solo per tutelare i nostri giocatori della Prima Squadra e del settore giovanile, ma anche per proseguire la crescita della nostra società, sul campo e fuori. Con questo accordo vengono estesi dei benefici anche ai famigliari degli atleti, un’opportunità molto importante che persegue l’obiettivo di coinvolgere sempre di più le famiglie e la città nelle iniziative del Forlì Football Club”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Nel weekend tornano freddo e neve, ecco dove sono attesi i fiocchi. Ma l'inverno non decollerà

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Donna in carrozzina investita sulle strisce pedonali mentre attraversa vicino al supermercato

  • Cinquantenne malata di un grave tumore salvata dai primari di Forlì e Rimini

  • Tenta il suicidio lanciandosi contro le auto in transito: salvato dalla Polizia

Torna su
ForlìToday è in caricamento