"Forlì Città del Giro", una serata d'onore con i campioni del passato in municipio

Nel corso della serata verranno distribuiti materiali informativi sul programma di eventi “Aspettando il Giro”, calendario di manifestazioni, gare, incontri, pedalate e tanto ancora, coordinato dal Comune di Forlì e realizzato in collaborazione con associazioni, gruppi, associazioni e con il mondo scolastico

“Forlì Città del Giro” è il titolo della serata d’onore organizzata in occasione del doppio appuntamento della città romagnola con l’arrivo e la partenza della carovana rosa edizione 2015. L’incontro pubblico si svolgerà mercoledì, con inizio alle ore 20.45, nel salone comunale (ingresso Piazza Saffi, 8) e, insieme alla presentazione del Comitato d’Onore forlivese, accenderà i riflettori sulla storia, sul presente e sul futuro del rapporto che lega il nostro territorio al ciclismo.

Una serata frizzante che verrà aperta dall’intervento del Sindaco Davide Drei e che avrà lo sport come vero padrone di casa, in una città che fin dall’invenzione dei primi “cavali di ferro” ha intrecciato fra ruote e pedali una trama fatta di passione, emozioni e di “uso” popolare nella vita quotidiana. Ospiti d’eccezione saranno il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Davide Cassani, il C.T. degli Under 23 Marino Amadori e i Campioni Ercole Baldini e Arnaldo Pambianco.

In un dialogo condotto dal giornalista Ettore Morini responsabile di “Romagna Sport” de “Il Resto del Carlino”, Cassani e Amadori apriranno una riflessione sul ciclismo dei giorni nostri mentre il confronto con i palmares blasonati del “Treno di Forlì” (Ercole Baldini fu Oro Olimpico a Melbourne 1956, Vincitore del Giro d’Italia 1958 e Campione del Mondo 1958) e “Gabanì” (Pambianco vinse il Giro del Centenario, anno 1961) permetterà di acquisire consapevolezza sull’autorevolezza delle radici che ancorano l’amore per la bicicletta al territorio forlivese.

Dall’albo d’oro del ciclismo nostrano spunterà dal ricordo di Tullo Morgagni, giornalista d’inizio Novecento annoverato fra i fondatori del Giro d’Italia, fino alla scoperta di memorie inedite del trofeo ciclistico organizzato a Forlì nell’immediato secondo dopoguerra in memoria del Fratelli Spazzoli, per il quale Aldo Spallicci compose una poesia e Ettore Nadiani tracciò un bellissimo disegno. All’assessore allo Sport Sara Samorì spetterà il compito di illustrare la due giorni che catalizzerà su Forlì l’attenzione dei media italiani e internazionali, con l’arrivo nel pomeriggio di martedì prossimo in Viale Vittorio Veneto e la partenza di tappa l’indomani mattina dal “Villaggio del Giro” di Piazza Saffi.

Nel corso della serata verranno distribuiti materiali informativi sul programma di eventi “Aspettando il Giro”, calendario di manifestazioni, gare, incontri, pedalate e tanto ancora, coordinato dal Comune di Forlì e realizzato in collaborazione con associazioni, gruppi, associazioni e con il mondo scolastico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cacciatore ferito da spari durante una battuta di caccia: soccorso in gravi condizioni

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Altro colpo al commercio in centro: due chiusure a pochi metri nel cuore dello shopping

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • L'allarme suona, nella borsa spunta un portafogli rubato: "Potrebbe essere stato nostro figlio"

Torna su
ForlìToday è in caricamento