Fulgor, Vucinic: “Senza fiducia in noi stessi schemi e talento sono inutili”

La salvezza non è impossibile (S.Antimo è ancora a -2) ma la batosta con Brescia lancia brutti segnali sulla tenuta di squadra nel rush con l'Igea.

Nenad Vucinic

“Non è questione di schemi, di talento, di numeri. Tutti aspetti giusti ma il punto è un altro, senza il quale nulla conta: non abbiamo fiducia nei nostri mezzi. E' una situazione che ci preoccupa molto; purtroppo soluzioni a tavolino non ce ne sono se non lavorare, lavorare, lavorare. Ora arriva la pausa pasquale e speriamo di presentarci alla sfida con Brindisi con la testa giusta”. Non la mette sulla tattica, Nenad Vucinic. Difficile il contrario, d'altronde. Forlì ha infatti perso come squadra, come collettivo incapace d'esser tale per 40', soprattutto non pronto a difendere duro fin da subito impedendo ogni facile scorribanda a Lee Goldwire o Thompson. A detta degli stessi giocatori – poco prima, parole di Roderick: “Non abbiamo fatto quanto deciso; avevamo impostato il match sulla difesa e nulla” – il campo non rispecchia l'impegno né il lavoro della settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questa situazione non è facile – replica Vucinic – ; per l'infortunio a Nardi, abbiamo dovuto cambiare per l'ennesima volta gli assetti. Il problema è che abbiamo molti giocatori non in fiducia. Poletti e Coleman? Sono ragazzi con talento, sappiamo possono far bene. Mitch lo conosciamo bene tutti, non è questo; Thomas invece, arriva da una situazione diversa da questa e la tensione probabilmente lo sta schiacciando. Dipende da noi, da loro, da come lavoreremo giorno dopo giorno”. Peccato si parli di due pezzi da quintetto... Ma Vucinic esclude altri risvolti, risentimenti o delusioni: “I ragazzi non mi stanno deludendo. Mi assumo in pieno le mie responsabilità di allenatore e i risultati di questa stagione che spero comunque si concluda con la salvezza. Siamo un team giovane, che ha cambiato tanto, con giocatori che stanno imparando a conoscersi. Abbiamo problemi, è evidente, ma col lavoro in palestra contiamo di poter risolvere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • Apre un nuovo bar-ristorantino a due passi dal Duomo: "Scommetto sul centro, è l'ora del coraggio"

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Contagiato dalla sorella rientrata dall'estero: nuovo caso di positività al covid in provincia

Torna su
ForlìToday è in caricamento