Grande festa per il Memorial Pantani: Lutsenko trionfa in un finale incredibile

Ad imporsi sul traguardo di Cesenatico è stato il kazako dell'Astana Alexey Lutsenko

Un finale trilling per il Memorial Pantani, la classica dedicata alla memoria del Pirata ed importante test in vista dei Mondiali dello Yorkshire. Ad imporsi sul traguardo di Cesenatico è stato il kazako dell'Astana Alexey Lutsenko, che, con un'azione ad un chilometro dal traguardo ha beffato i protagonisti del giorno, Diego Rosa (Team Ineos), Guillaume Martin (Wanty Gobert) e Alexis Guerin (Delko Marseille). Lutsenko era tra i favoriti, reduce dal trionfo alla Coppa Sabatini. Tanti i big al via di Castrocaro, da Davide Ballerini (Astana) a Vincenzo Nibali (Bahrain Merida), da Diego Ulissi (UAE-Team Emirates) ad Alberto Bettiol (EF Education First), da Davide Cimolai (Italia), ad Andrea Vendrame (Androni Giocattoli-Sidermec), da Giovanni Visconti (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM) a Warren Barguil (Arkéa Samsic), per non dimenticare il vincitore del Tour de France, Egan Bernal.

La gara

Sono 8 uomini in fuga ad animare la prima parte del Memorial Pantani: a promuovere l'azione è stato Rosa (Team Ineos) al chilometro 20, al quale poco dopo si sono aggunti Simone Consonni (UAE Team Emirates), Mattia Bais (Androni Giocattoli), Quentina Pacher (Vital Concept), Romain Sicard (Total Direct Energie), Martin (Wanty Gobert), Romain Le Roux (Team Arkea) e Filippo Zana (Sangemini Trevigiani Mg K.Vis). Il gruppo ha lasciato fare, concedendo un massimo vantaggio di 6'40". Bais fa sue le ascese di Montevecchio, mentre nella terza è stato preceduto da Martin. Il plotone chilometro dopo chilometro ha cominciato a rosicare il gap e, sotto l'azione di Vincenzo Nibali (Bahrein Merida) prima e di Diego Ulissi poi è sceso sotto i 2'.

Al chilometro 141 esce dal gruppo Davide Formolo, alla caccia di De Rosa e Martin. Si sono aggiunti all'inseguimento tra gli altri anche Ulissi e Lutsenko. Al chilometro 147 il ritardo del gruppo da Rosa e Martin è di 1'02", a 35 chilometri dall'arrivo di 48". I battistrada non mollano e diventano tre con l'arrivo di Alexis Guerin (Delko Marseille). Il margine dei tre uomini al comando a 10 km dall'arrivo è di 39". Emozionante il finale, con i fuggitivi nell'impresa di respingere il ritorno del plotone. All'ultimo chilometro esce dal gruppo Lutsenko, che si accoda ai tre a 500 metri dal traguardo per poi trionfare in volata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento