Hockey, per la Libertas una partita che vale una stagione

Una partita che vale la stagione. Cinquanta minuti di gioco per decretare la matematica salvezza in caso di vittoria, l'inesorabile retrocessione in caso di sconfitta

Una partita che vale la stagione. Cinquanta minuti di gioco per decretare la matematica salvezza in caso di vittoria, l’inesorabile retrocessione in caso di sconfitta. Sabato alle ore 21 presso il Pattinodromo Comunale Coperto “Parco Incontro” (via Ribolle 74) la Libertas Hockey Forlì affronterà i Rhinos Treviso nella quinta giornata della Poule Retrocessione del Campionato Nazionale di hockey inline di serie A2.

In ballo, oltre al risultato sportivo, c’è l’orgoglio forlivese, lo stesso che la Libertas Hockey tenne alto nelle sei stagioni consecutive di militanza in serie A1 (2003-2009), quello che, quando i romagnoli furono costretti ad auto-retrocedersi in serie B per ragioni di ordine economico (2010), spinse il gruppo composto da forlivesi d.o.c. alla vittoria della serie cadetta e all’immediato ritorno in serie A.

Nel momento topico della stagione 2011-12 il sodalizio forlivese ha bisogno del sostegno non solo dei propri tifosi ma della cittadinanza tutta, che è fin da ora invitata sugli spalti con ingresso gratuito. Per chi invece non potrà recarsi in loco, la partita verrà ripresa dalle telecamere di Starchannel e trasmessa in diretta streaming su www.starchannel.it .

Anche se, classifica alla mano, un pareggio rimanderebbe il verdetto alla successiva nonché ultima giornata del campionato, oltretutto con il rischio di doversi appellare alla differenza reti, in casa della Libertas Hockey si è scelto di vedere “bianco o nero”, di semplificare al massimo la situazione e concentrarsi al cento per cento sulla partita di sabato. Un simile “out-out” ha permesso ai giocatori di caricarsi al massimo, con gli allenamenti sono continuati regolari anche durante il periodo pasquale. Fatta salvo l’assenza del portiere Marco Montanari, Coach Domenico Comai potrà disporre di tutti gli effettivi incluso l’attaccante Luca Rosetti, rientrante da oltre un mese di infortunio; esordio in A2, invece, per l’under 20 José Esteban Mario.

Lo storico stagionale degli scontri tra forlivesi e trevigiani evidenzia un sostanziale equilibrio e una certa incidenza del “fattore pista”, che questa volta sarà a favore dei romagnoli: in regular season, infatti, Forlì perdeva 6-5 in trasferta, poi tra le mura amiche del “Parco Incontro” vinceva 6-3; la sfida del girone di andata della Poule Retrocessione, invece, si concludeva 7-7, un pareggio che i veneti acciuffavano a filo di sirena.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Incidente sulla Bidentina, perde il controllo dello scooter e finisce contro un camion: è grave

    • Incidenti stradali

      Due morti sulla Statale 67, l'odissea di oltre 50 famiglie per uscire di casa

    • Cronaca

      Auto sospetta in A14: a bordo carico di refurtiva per oltre 300mila euro

    • Cronaca

      Dopo anni di richieste, demolita la vecchia cartiera col tetto in eternit

    I più letti della settimana

    • Basket, urlo liberatorio a fine partita: l'Unieuro agguanta la salvezza

    • Finale di playout, il Forlì domina ma non sfonda: la salvezza è ora appesa ad un filo

    • Cuore e grinta, l'Unieuro questa volta non sbaglia: asfaltata Chieti

    • MotoGp, Vinales trionfa a Le Mans. Rossi cade all'ultimo giro. Dovi 4°

    • Valli, dall’inferno al paradiso: “Abbiamo fatto un mezzo miracolo”

    • Hayden, il gesto del campione: la donazione degli organi. Dovi: "Tutti gli volevano bene"

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento