L'Unieuro continua a sudare, intervista al preparatore atletico: "Lavoriamo per arrivare al top ai playoff"

Il preparatore fisico della squadra, Luca Borra, ha fatto il punto dopo il primo step di allenamenti, condizionati in questi giorni dal caldo afoso.

Prosegue la preparazione estiva della Pallacanestro Forlì 2.015, che disputerà la prima partita ufficiale l’8 settembre a Ravenna nel match di Supercoppa, che verrà "affrontato al meglio, con l’obiettivo di arrivare al top per la prima di campionato". A dirlo è il preparatore fisico della squadra biancorossa Luca Borra, che a ForlìToday ha fatto il punto dopo il primo step di allenamenti, condizionati in questi giorni dal caldo afoso. Esercizi fisici seguiti anche da numerosi sostenitori in occasione dell'apertura delle porte del Palafiera. Dopo la pausa estiva, si percepisce nell'aria davvero tanta voglia di basket. E ieri pomeriggio lo hanno dimostrato i circa 200 sostenitori che hanno assiepato i parterre D ed E dell’Unieuro Arena per assistere al primo allenamento a porte aperte della stagione della Pallacanestro 2.015.

Cosa è stato svolto in questi giorni di preparazione a livello sia fisico che tecnico?
Al mattino abbiamo lavorato solamente sulla parte fisica, facendo lavori di forza, metabolici e di stabilizzazione, anche fuori al parco. Il pomeriggio ha lavorato invece coach Sandro Dell'Agnello, inserendo nel programma di lavoro gli aspetti tecnici. L’obiettivo è arrivare a giocare 5 contro 5. Siamo partiti gradualmente anche a livello tecnico per poi arrivare al ‘contatto’.

UNIEURO, I TIFOSI STUDIANO LA NUOVA SQUADRA: IL VIDEO

Considerando l’intero roster, c’è qualche giocatore più avanti e qualcun altro più indietro a livello fisico?
No, li abbiamo trovati tutti bene, avranno lavorato in estate. Marini e Benvenuti si sono allenati tutta l’estate qui a Forlì sia a livello tecnico con gli assistenti che a livello fisico con me. Oltre ai giovani ovviamente. Lorenzo appena ha firmato è venuto qui a Forlì a lavorare.

Quando si arriverà al top della condizione?
L’obiettivo è arrivare al top per la prima di campionato, ed affrontare la Supercoppa al meglio per andare avanti il più possibile.

Il recupero di Tommaso Oxilia come sta procedendo?
Oxilia sta lavorando bene tutti i giorni, ci stiamo dando dei micro obiettivi: ogni volta che ne viene raggiunto uno si pensa al successivo. Il recupero sta andando bene, l’obiettivo è di rientrare il prima possibile con la sicurezza che stia bene. Non ci siamo ancora dati una data precisa sul ritorno in campo.

Il caldo estivo vi sta aiutando o sta complicando la vostra preparazione?
Non ci sta dando una mano, perché anche al palazzetto il tanto sudore rischia di farti scivolare. Importante è idratarsi bene ed assumere la giusta integrazione per questo clima, perché l’anno scorso non era così.

Come pensa che arriveranno i ragazzi agli eventuali playoff fisicamente parlando? La scorsa stagione la situazione non fu delle migliori, come si sta lavorando quest’anno per non ritrovarsi in una condizione del genere?
Le sfortune e la non entrata in condizione di alcuni giocatori, tra cui gli americani, ci hanno reso la seconda parte della scorsa stagione difficile. Quest’anno l’obiettivo è di lavorare per arrivare al top ai playoff. Ce lo siamo detti sin dall’inizio che l’obiettivo è andare avanti il più possibile: la preparazione è impostata proprio per questo. Sandro è uno abituato a fare i playoff e sa come si lavora per arrivare più in là possibile. Le prime settimane sono di rodaggio e servono a prevenire gli infortuni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento