L'Unieuro parte a rilento. Poi strapazza Roseto nell'ultimo quarto

Prossimo appuntamento al PalaFiera domenica prossima, quando alle 18 farà visita Piacenza, vittoriosa sul campo di Udine.

Continua la striscia di vittorie dell’Unieuro, che espugna Roseto per 56-69. Nonostante il match stesse prendendo una brutta piega verso metà gara, Giachetti e compagni non hanno mai accusato il colpo e sono riusciti a portare a casa il terzo successo consecutivo grazie soprattutto all’ultimo quarto, terminato 10-28. Sugli scudi Lorenzo Benvenuti (15, al pari di Erik Rush), 47.4% al tiro contro il 34.4% dei locali, trascinati da Bayehe (14). Grande prestazione di Luca Campori,  maiuscolo in difesa. Per il giovane talento di coach Sandro Dell'Agnello anche i primi cinque punti in campionato. Dal punto di vista del gioco la Pieffe 2.015 ha fatto un passo indietro rispetto alla super sfida di domenica scorsa contro Verona. Commenta coach Dell'Agnello: "Siamo venuti qui con l’idea di sporcarci le mani e il primo tempo non siamo stati ripagati abbastanza perché non segnavamo praticamente mai. Nei secondi venti minuti invece siamo riusciti a controllare meglio l’area e siamo andati in attacco con più fluidità e creato buoni tiri; nel quarto periodo l’abbiamo poi portata dalla nostra parte e quindi siamo molto contenti: temevo molto questa partita".  Prossimo appuntamento al PalaFiera domenica prossima, quando alle 18 farà visita Piacenza, vittoriosa sul campo di Udine.

La partita

Dell’Agnello deve fare a meno di Ndoja, e parte con Watson Jr, Marini, Rush, Petrovic e Benvenuti. Break Forlì in avvio di gara, con Benvenuti e la bomba di Marini dopo 2’9’’. Padroni di casa che spendono subito il timeout, e trovano i primi due punti a 3’19’’ con Menalo, per il 2-5. Il primo time chiamato da Dell’Agnello arriva a 5’34’’ sull’8-9, subito dopo un fallo di Benvenuti su Lattin. Match in perfetto equilibrio dopo il libero realizzato da Nikolic (9-9), poi sempre lui porta avanti i suoi a 6’14’’ (10-9). +3 Roseto grazie ad una bomba di Bayehe a 1’ dalla fine del primo quarto, poi Benvenuti prima del gong riduce lo svantaggio a un solo punto: 16-15.

A Benvenuti risponde Bayehe (18-17 a 11’50’’), che si conferma il top scorer del match con 9 punti. Break di Lattin, che porta a 13’46’’ sul 22-17 i suoi. Giachetti ferma poi in maniera fallosa Nikolic, che realizza entrambi i liberi a disposizione. Timeout della formazione abruzzese dopo un tiro dal colorato ed un canestro dall’area di un attivissimo Benvenuti, per distacco il migliore dei biancorossi (24-20 a metà quarto). Pierich (da fuori) e Mouaha portano un pesante break di 5 ai padroni di casa, valente il 29-20. A 17’5’’ ancora il solito Benvenuti marca il tabellino: dietro di lui per punti realizzati tra le file di Forlì c’è Marini a quota 3, per la tripla realizzata in avvio, dato che fa riflettere non poco. A 17’56’’ ecco la bomba di Petrovic (31-25). Ancora il serbo risponde a Bayehe, ma il 23 di Roseto realizza anche un libero e porta i suoi a +7 a metà incontro (34-27).

Straordinaria partenza di Forlì, che realizza subito un break di 8: primi punti di Davide Bruttini, 4 di capitan Giachetti ed infine Luca Campori, che col primo canestro stagionale riporta avanti l’Unieuro. Timeout Roseto a 24’10’’, ora è tutta un’altra gara. Canka torna a marcare per gli ‘Sharks’, poi Mouaha ma Erik Rush rimette in parità dalla lunga distanza: a 36’11’’, il tabellone recita 38-38. Pierich, poi Petrovic con una bomba porta a +1 Forlì. A 28’32’’ Dell’Agnello decide di fermare il gioco sul 44-41, in quella che è la fase più importante dell’incontro. 4’’ prima della mezz’ora, Canka realizza l’ultimo canestro del terzo quarto, per il 46-41.

Il gioco riprende e subito Rush riporta a -3 Forlì, Poi Pierich commette fallo su Bruttini che è cecchino e realizza i suoi due liberi: 46-45 dopo appena 54’’. Watson a 31’38’’ riporta avanti i biancorossi e costringe Roseto al timeout. Unieuro show: doppio libero di Watson, due bombe di Giachetti e Benvenuti fanno prendere una concreta direzione all’incontro (46-57 a 34’25’’). Si mette in discesa da questo momento per i biancorossi, che dopo il libero di Nikolic trovano sei punti consecutivi grazie a due triple di Erik Rush (47-63 a 35’36’’). Ancora Nikolic per Roseto, poi Campori trova il bersaglio grosso da fuori area: giornata da incorniciare per il classe ‘99 di Forlimpopoli. La vittoria di Forlì col trascorrere dei secondi diventa sempre più concreta: 52-67 a 37’50’’ dopo il libero segnato da Marini. Ospiti che riescono a chiudere la gara con 13 lunghezze di vantaggio: finisce 56-69. 

SAPORI VERI ROSETO – UNIEURO FORLÌ 56-69 (16-15; 34-27; 46-41)

SAPORI VERI ROSETO: Lattin 11, Giordano 1, Menalo 2, De Fabritiis, Mouaha 8, Canka 8, Nikolic 7, Oliva, Fokou, Ciribeni NE, Bayehe 14, Pierich 5. All: D’Arcangeli.

UNIEURO FORLÌ: Rush 15, Kitsing, Giachetti 12, Campori 5, Watson JR 6, Petrovic 8, Marini 4, Cinti NE, Dilas NE, Oxilia NE, Benvenuti 15, Bruttini 4. All: Dell’Agnello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva la neve di Santa Lucia, il parere dell'esperto: ecco ci attende nelle prossime 48 ore

  • Doccia fredda sui lavoratori del centro commerciale: "Ridotti ulteriormente i festivi di chiusura"

  • Ci sono due bellezze di Forlì alla finale di Miss Curvyssima

  • Anziano trovato in mezzo alla strada morto con la sua bici in terra

  • Travolta dal vicino al volante di un furgoncino: ennesima sciagura sulle strade del Forlivese

  • Anche a Forlì le 'Sardine' scendono in piazza: "Riempiamo i cervelli, se no altri riempiranno le pance"

Torna su
ForlìToday è in caricamento