L'Unieuro regge solo metà partita, la ripresa è dominio giallo blu: Forlì cade a Verona

Non al top della condizione fisica, la compagine di coach Sandro Dell'Agnello regge due quarti, poi una maggior precisione dal tiro dalla distanza dei padroni di casa mette all'angolo i biancorossi

Si ferma a sette la striscia di vittorie consecutive dell'Unieuro Forlì. Arrivata a Verona non al top della condizione fisica, la compagine di coach Sandro Dell'Agnello regge due quarti, poi una maggior precisione dal tiro dalla distanza dei padroni di casa mette all'angolo i biancorossi. Prova di maturità fallita? No, perchè l'Unieuro era reduce da una settimana che ha visto febbricitanti Marini e Watson, oltre che Giachetti e Ndoja non al top. Tutti in campo, ma non si è vista appunto la solita squadra solida.

Grandissima la prestazione degli scaligeri, che si sta ritrovando con coach Andrea Diana dopo una prima parte di campionato sottotono con coach Dalmonte, dominando con la sua fisicità sia in difesa che in attacco. 12 su 31 dal pitturato e 10 su 26 da tre contro il 16 su 35 da due e il 5 su 22 da tre: questi i numeri della resa romagnola. E' finita 71 a 58, con tredici punti di Candussi, 13 di Bobby Jones e 18 di Hasbrouck. Forlì (miglior marcatori Giachetti e Rush con 14 punti) salva la differenza canestri (all'andata finì 83 a 69). Resta saldo il secondo posto, a 6 punti da Ravenna (vittoriosa contro San Severo 70-57), e con un margine di quattro punti su Verona.

"Voglio ringraziare Marini, Ndoja, Watson Jr e Giachetti che si sono resi disponibili a giocare, ma di fatto in questi giorni non si sono allenati - esordisce coach Dell'Agnello -. È stata una partita sicuramente ruvida, tra due squadre che non ci stavano a perdere. La svolta della partita è stata nel secondo tempo quando Verona ha infilato una serie di tiri da tre punti, mentre noi quelli aperti li abbiamo sbagliati. Mi sento di poter dire che se le cose fossero state invertite, forse il risultato sarebbe stato diverso".

La partita

Coach Dell'Agnello parte con Rush, Bruttini, Ndoja, Watson e Campori. Nei primi minuti si segna poco e Verona si carica subito di due falli. Il primo mini break è di Forlì (2-5), poi sbaglia troppo (18% al tiro). Hasbrouch ne segna 6 di fila, con Dell'Agnello costretto a chiamare il primo time-out. Il primo quarto si chiude con Verona avanti 11-8. Si gioca punto a punto ad inizio secondo quarto, anche se entrambe le compagini continuano a litigare col ferro e ad accumulare falli. La tripla di Loschi porta Verona sul 16-12, ma Marini risponde in ugual modo tenendo in scia i biancorossi. Il cronometro scorre e gli errori da ambo le parti non si contano. È Tomassini a firmare il primo massimo vantaggio per gli scaligeri con una tripla (25-20).

I secondi dieci minuti terminano con due liberi a segno di Giachetti e la tripla fallita da Tomassini (parziale 14-14). Nel terzo quarto Verona aggiusta la mira, ingrana e con un parziale di 23 a 16 - complici anche le triple di Candussi - tiene ad appena 38 punti una Forlì che non trova il feeling col ferro. Nell'ultimo quarto l'Unieuro prova a reagire con Rush, ma sale in cattedra Jones, micidiale da tre, con gli scaligeri che volano a +16, chiudendo di fatto la partita. I biancorossi si affidano alle fiammate di Ndoja, Rush e capitan Giachetti, costringono Hasbrouck ad una palla persa, e riescono a conservare il +14 dell'andata.

Il tabellino

TEZENIS VERONA - UNIEURO FORLÌ 71-58 (11-8; 25-22; 48-38)

TEZENIS VERONA: Beghini NE, Guglielmi NE, Tomassini 6, Loschi 8, Candussi 13, Jones 13, Prandin 2, Rosselli 7, Udom 4, Morgillo, Hasbrouck 18. All: Diana.

UNIEURO FORLÌ: Rush 14, Kisting NE, Giachetti 14, Campori, Watson JR 2, Petrovic, Marini 7, Cinti NE, Oxilia, Benvenuti 4, Bruttini 9, Ndoja 8. All: Dell’Agnello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

Torna su
ForlìToday è in caricamento