Le mamme di Mamanet "distanti, ma unite": video allenamenti e chat online per rimanere insieme

I video sono tutti girati in casa dalla coach Ottobretti e inoltrati alle atlete grazie alla chat di gruppo che, in queste settimane, è divenuta non solo piattaforma di scambio per le questioni tecnico-sportive ma anche “forum” di socialità

Il virus non ferma la voglia di stare insieme: ne sono dimostrazione le atlete di MamaNet, la nuova tendenza sportiva promossa dal comitato provinciale dell’Associazione italiana cultura sport e che, tra Forlì e Forlimpopoli, impegna un centinaio tra mamme e donne over 30. Da quando è stato decretato infatti lo stop alle attività sportive, le mamme allenate dalla coach Raffaella Ottobretti continuano i loro allenamenti anche se in modo del tutto inedito, cioè a distanza grazie ai video tutorial di 15 minuti per la preparazione fisica e i video di analisi delle partite per ripassare a mente anche gli schemi.

I video sono tutti girati in casa dalla coach Ottobretti e inoltrati alle atlete grazie alla chat di gruppo che, in queste settimane, è divenuta non solo piattaforma di scambio per le questioni tecnico-sportive ma anche “forum” di socialità sulla quale condividere aperitivi, sfoghi e veri
momenti di convivialità a distanza. "L’allenamento di squadra non è solo fisico ma anche mentale e in questo momento di isolamento forzato, è giusto concentrarsi su questa parte della preparazione, quindi ben vengano i ripassi di schemi, della ginnastica individuale e delle vecchie partite, ma dietro tutto questo c’è molto di più - spiega la presidente di AiCS Forlì-Cesena Catia Gambadori -. Dietro vi è il vero scopo della promozione sportiva e sociale: vale a dire la creazione di momenti di socialità e la lotta a ogni forma di emarginazione sociale".

"Oggi, il nostro impegno deve essere totale a riguardo: oggi che tutti sono tenuti a stare in casa e a muoversi il meno possibile, è nostro compito non solo tenere allenati i corpi, ma tenere allenati lo spirito rendendo sempre vivo e necessario il bisogno di stare con gli altri - continua Gambadori -. Per questo, abbiamo incentivato lo scambio dei video-allenamenti ma anche quello di foto-ricordo e chiacchierate in libertà sulla chat. Ringrazio la nostra allenatrice Raffaella per l’impegno e tutte le mamme e donne che si aiutano a vicenda a superare questa fase d’emergenza, con il sorriso e la forza che contraddistingue proprio le donne”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video messaggi di saluti e piccole pillole di allenamento sono rivolti anche alle giovanissime atlete dei corsi di mini volley che, sempre promossi da AiCS Forlì-Cesena, sono anch’essi tenuti da Raffaella Ottobretti. Le mamme di Mamanet, ognuna a casa sua, hanno anche aderito alla campagna del ministero allo Sport #DistantiMaUniti e hanno postato sui social le foto nelle quali si “stringono” in un lungo abbraccio virtuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio nella zona industriale, un nuvolone nero altissimo preoccupa i forlivesi

  • Il coronavirus continua ad uccidere nel Forlivese. Quasi mille contagiati in provincia

  • La vita ai tempi del Coronavirus - Una dipendente di un market spiega tutti i comportamenti sbagliati dei clienti

  • Coronavirus, nuova impennata di casi in provincia: +95 in 24 ore. E Forlì registra un'altra vittima

  • Coronavirus, ancora morti nel Forlivese: tre vittime nelle ultime 24 ore. Oltre 900 casi in provincia

  • Coronavirus, un altro morto a Forlì. In città superati i 200 casi. E in provincia sono 775

Torna su
ForlìToday è in caricamento