L'Unieuro ha il suo "killer instinct": è sbarcato a Forlì Melvin Johnson 2.0

"Sono contento di esser tornato in questa piazza e di incontrare nuovamente il coach Giorgio Valli - sono le parole di Johnson -. E' importante infatti conoscere l'allenatore"

La Pieffe 2.015 ha il giocatore "on fire". E' sbarcato venerdì a Forlì Melvin Johnson, vecchia conoscenza dei tifosi biancorossi per aver contribuito con i suoi canestri alla in A2 nella stagione 2016-17. "Sono contento di esser tornato in questa piazza e di incontrare nuovamente il coach Giorgio Valli - sono le parole di Johnson -. E' importante infatti conoscere l'allenatore". Il neo arrivato è pronto per la nuova sfida: "Ho bellissimi ricordi e penso di esser un giocatore migliore e voglio dimostrare di saper fare qualcosina in più rispetto alla mia precedente avventura".

IL RITORNO DI MELVIN, IL VIDEO: LA PRESENTAZIONE

"Sono davvero eccitato e mi sono preparato duramente fisicamente e mentalmente durante l’estate per qualcosa di molto importante", ha concluso. Soddisfatto Valli: "Un anno fa dissi al presidente che chi avrebbe preso Melvin quest’anno avrebbe fatto un grande affare. Il club ha fatto un grande sforzo per portare un giocatore che potrà fare tante cose per questa squadra. E' un giocatore che ha un grandissimo senso di agonismo e voglia di vincere e va al di là dei suoi 18 punti di media a partita".

Concetto rimarcato da Renato Pasquali: "Avevamo bisogno di un giocatore che potesse inventare senza uno schema. Quando si sente "on fire" può uccidere le partite. Ed è quello che ci è mancato lo scorso anno. E forse per questo motivo non abbiamo vinto in trasferta. Ci mancava un killer instinct che chiudesse le partite al momento buono".

Parole di elogio alla società da parte dell'amministratore delegato Cia-Conad Luca Panzavolta: "La società si sta muovendo molto bene, la accompagniamo come Conad dall'inizio di questa esperienza. Al di là dei meriti sportivi l'Unieuro Forlì sta dimostrando grande serietà: non è scontato essere un esempio di come ci si debba muovere. Mi associo all'entusiasmo per il ritorno Melvin Johnson".  

Entusiasta del ritorno di Johnson il socio della Fondazione Alcide Resta: "Sono molto contento di avere Melvin di nuovo in squadra, credo e spero che questo gruppo quest'anno regali delle soddisfazioni a noi e ai tifosi". Parola infine al presidente Giancarlo Nicosanti: "L'anno scorso eravamo tutti dispiaciuti per non essere riusciti a trovare un punto di incontro. Il secondo anno di un rookie in Italia può solo far meglio, il terzo... pure. Melvin - ha aggiunto il numero uno dell'Unieuro - ha classe, Melvin ha talento, Melvin deve solo credere più in sè stesso. Glielo dico sempre: you must believe in yourself. We believe in you". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Festa di compleanno al ristorante con rissa finale e tavoli ribaltati tra due invitati

  • Storica gioielleria chiude dopo 73 anni, tre generazioni si sono susseguite dietro al banco

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento