MotoGp, la corsa al titolo riparte da Motegi. DesmoDovi: "Posso giocarmi le mie carte"

Il 2017 ha regalato a "DesmoDovi" quattro vittorie (Mugello, Catalogna, Austria e Inghilterra): "Per tutta la stagione abbiamo svolto un lavoro quasi perfetto"

L'ultima curva in Austria, con Dovizioso davanti a Marquez

"Posso giocarmi le mie carte". Sono 16 i punti che Andrea Dovizioso deve recuperare a Marc Marquez alla vigilia del Gran Premio della Giappone, quart'ultimo round del mondiale MotoGp e primo appuntamento del trittico extraeuropeo che comprende le tappe di Phillip Island (Australia) e Sepang (Malesia). "Si annunciano tre gare molto intense - ha affermato il forlivese della Ducati nel corso della conferenza stampa del giovedì -. E' un campionato molto serrato e siamo qui col pensiero di dare il massimo ed attaccare".

In palio ci sono 100 punti. Negli ultimi quattro round del 2016 Dovizioso totalizzò 67 punti, contro i 50 di Marquez ed i 53 di Maverick Vinales. Se i tre in piena lotta per il titolo ripetessero i risultati dello scorso anno, il forlivese porterebbe a casa il suo primo titolo nella classe regina. "Tutto può succedere - è la replica di Dovizioso -. Sono contento di trovarmi in questa situazione; i rivali sono competitivi, ma sono fiducioso e mi sento calmo".

Il 2017 ha regalato a "DesmoDovi" quattro vittorie (Mugello, Catalogna, Austria e Inghilterra): "Per tutta la stagione abbiamo svolto un lavoro quasi perfetto e trovarmi a questo punto dell’anno in lotta con Honda e Yamaha significa molto. Non so se resteremo in lotta fino alla fine, ma ci godiamo questo momento". Il feeling con la pista di Motegi è positivo: "Si adatta al mio stile e alla moto, ma le condizioni meteo potrebbero esser instabili. In ogni caso mi giocherò le mie carte".

I rivali

A Motegi Marquez conquistò gara e mondiale, approfittando dei ko di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. "Mi piace questa pista, ma per diverse ragioni non sono sempre andato così bene. Quest'anno in ogni gara ci troviamo in una situazione diversa e non sappiamo chi sarà il pilota da battere. Dovremo concentrarci su noi stessi, lavorando sulla moto in ottica gara. Una variabile in più sarà quella meteo, che si annuncia instabile". Non si arrende Vinales, in ritardo di 28 punti dalla vetta: "Ad Aragon abbiamo avuto qualche problema con le gomme, ma siamo competitivi e daremo il massimo questo weekend. Le piste che avremo da qui in avanti mi piacciono, quindi non vedo l'ora di iniziare e lottare".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Drammatico schianto frontale vicino all'ospedale: una persona gravemente ferita al "Bufalini"

  • Video

    Ad alta velocità sul viale pedonale, in mezzo alla gente travolge l'attrezzatura dei musicisti

  • Cronaca

    Festa di quartiere dei Romiti, non restano i soldi per la beneficenza: "La Siae era troppo cara"

  • Politica

    Verso il 2019, il Pd: "Dovremo saper costruire un programma forte"

I più letti della settimana

  • Notte da far west: prima un muro di fuoco per bloccare la strada, poi l'assalto al distributore

  • Arriva la rinfrescata temporalesca: "Possibili grandinate con raffiche di vento"

  • Liceo Scientifico, i bocciati sono 40. Sui banchi della maturità saranno in 193

  • Scomparso da sabato, ricerche con sistemi infrarossi per gli elicotteri dell'Esercito

  • Un'altra discoteca in disuso cede il passo alla modernità: addio all'ex Fifty Five

  • Mucca imbizzarrita semina il caos, alla fine viene abbattuta: la protesta degli animalisti

Torna su
ForlìToday è in caricamento