Nessuno frena Marquez: a Le Mans la terza pole stagionale. Dovi in seconda fila

La qualifica si è disputata sotto una lieve pioggia che ha rovinato i piani di Maverick Vinales, re delle libere. Lo spagnolo della Yamaha non è andato oltre l'undicesima  posizione

Marc Marquez cala a Le Mans l'83esima pole position della carriera, la terza stagionale. Nemmeno due cadute, nella FP4 prima e nelle qualifiche poi, hanno frenato il funambolo spagnolo, che scatterà davanti a tutti davanti ad un terzetto di Ducati guidato da Danilo Petrucci, che ha pagato 360 millesimi dall'1'40"952 del 93. Il ternano si è messo alle spalle Jack Miller e Andrea Dovizioso, col forlivese a sei decimi dalla vetta. Chiudono la seconda fila le Yamaha di Valentino Rossi e Franco Morbidelli, passati dalla Q1.

La qualifica si è disputata sotto una lieve pioggia che ha rovinato i piani di Maverick Vinales, re delle libere. Lo spagnolo della Yamaha non è andato oltre l'undicesima  posizione, preceduto da Nakagami, Jorge Lorenzo, Aleix Espargaro e Fabio Quartararo. Marquez, nonostante l'innocua scivolata, è stato il più abile ad interpretare le condizioni della pista, che richiedevano gomme da bagnato nonostante l'asfalto non fosse completamente bagnato. E anche per la gara l'incognita meteo sarà una variabile in più da considerare.

"Sono abbastanza soddisfatto del quarto tempo perché, viste le condizioni del tracciato, era più facile commettere errori che fare un buon risultato - afferma Dovizioso -. È stato davvero difficile trovare il feeling, soprattutto nella seconda parte della qualifica: noi avevamo puntato tutto su quella fase, e siamo riusciti a migliorare il nostro tempo, ma la pista non era più veloce come nei primi minuti. Purtroppo non siamo riusciti ad effettuare molti giri sul bagnato, quindi ci restano alcune incognite da sciogliere. Fin qui siamo stati abbastanza competitivi in tutte le condizioni, ma spero che domenica la pista sia asciutta nel warm-up in modo da poter lavorare su alcuni piccoli dettagli che potrebbero rivelarsi decisivi in gara. Siamo in molti ad avere un passo simile e quindi è difficile fare pronostici, ma sicuramente abbiamo un buon potenziale".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia sui binari, muore una 13enne. Traffico ferroviario in tilt: cancellazioni e ritardi

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • Un forlivese taglia il traguardo dell'Ironman 2019 tra i primi cinque

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Dopo la collisione cade sull'asfalto, le auto lo schivano: paura in A14 per un centauro

Torna su
ForlìToday è in caricamento