Basket, le migliori Under 13 nazionali a Forlì si contendono la OneTeam Cup

Il torneo si disputerà da domenica a martedì al "Villa Romiti" e nella palestra del Ginnasio Sportivo

Le migliori squadre nazionali Under 13 di basket a Forlì per contendersi la prima edizione della OneTeam Cup. La manifestazione cestistica, che rientra nell’iniziativa "Forlì Città Europea dello Sport 2018", si disputerà da domenica a martedì al "Villa Romiti" e nella palestra del Ginnasio Sportivo e vedrà impegnate OneTeam Basket 2004 Forlì, International Basket Imola, Novipiù Junior Casale Monferrato, Laurenziana Basket Firenze, C.A.B. Stamura Ancona, DeLonghi Basket Treviso, Pallacanestro Vigodarzere, Victoria Libertas Pesaro e Andrea Costa Imola. Il progetto è stato sostenuto in prima persona dall’assessore allo Sport Sara Samorì. Top sponsor dell'evento è Olitalia.

Il torneo, il cui ricavato sarà interamente devoluto alle associazioni Ail e Aisla, impegnate nella lotta contro leucemie e Sla, è dedicato alla memoria di Giuseppe Fiorentini, ex direttore di medicina nucleare dell'ospedale, affetto da Sclerosi Laterale Amiotrofica e deceduto nel 2014. "La OneTeam Cup rappresenta un’occasione imperdibile per tutte le migliori squadre nazionali Under 13 di confrontarsi e conoscersi in un clima amichevole e conviviale, condividendo momenti di svago e di puro divertimento", ha evidenziato Filippo Cicognani, presidente di OneTeam Basket Forlì. Hanno contribuito alla nascita della manifestazione Angelo Cremonini, presidente di Olitalia, Alessandro Gigliotti, titolare di Axterisco Web Company, e Claudio Bellini, titolare di Edil Esterni.

E' stato grazie all'idea, alla perseveranza, alla buona volontà ed alla determinazione di Bellini, di Alessandro Gigliotti e di Fabrizio Maltoni, genitori di tre dei ragazzi della squadra di Forlì che sarà impegnata in campo sotto la guida di Mario Santarelli, se la prima edizione della OneTeam Cup è arrivata allo striscione di partenza.  “Tutto è nato una sera in amicizia di fronte ad una, o forse anche due o tre bottiglie di vino: Volevamo fare qualcosa per i nostri ragazzi, per OneTeam e per il basket nella nostra città visto che siamo appassionati da tempo – ha spiegato Maltoni – così fra un progetto assurdo ed uno campato in aria alla fine è nata questa idea”. La collaborazione con lo staff di OneTeam è stata immediata. Stesso discorso per quello che riguarda il Comune che ha messo a disposizione i due impianti dove si svolgeranno gli incontri, il Villa Romiti ed il Ginnasio di viale della Libertà. Ed anche quella con i numerosi sponsor – 14 con Olitalia in testa – che hanno voluto unire il loro nome al più importante  torneo giovanile organizzato a Forlì negli ultimi 30 anni.

Entusiasta Cremonini: “E' una grande opportunità quella che questo torneo ci offre di tornare ad unire il nostro marchio ad un evento cestistico ed a maggior ragione giovanile visto che noi come Olitalia negli ultimi anni abbiamo puntato molto sulla ricerca di prodotti innovativi, sia sotto il profilo della performance di prodotto, sia da un punto di vista salutistico, un aspetto fondamentale per la crescita dei nostri ragazzi che ben si sposa con i concetti di lealtà, sportività, agonismo e correttezza di cui lo sport si fa portatore”. “Forlì come città dello Sport del 2018 non poteva lasciarsi sfuggire l'occasione per essere vicina a questo torneo importante e prestigioso, come d'altronde l'Amministrazione ha fatto, continua a fare e sempre farà con le varie realtà dello sport cittadino - ha spiegato l'assessore Samorì - e la OneTeam Cup rappresenta al meglio un momento di aggregazione, sportività che non potrà altro che dare lustro alla nostra città”.

Cicognani, presidente di OneTeam Basket Forlì ha puntato l'attenzione su come l'unione di una società come OneTeam, insieme al contributo volontaristico, possa portare a risultati impensati: “E' una piacevole casualità che proprio nei giorni nel primo compleanno di OneTeam (società nata dall'unione di Aics, Ca'Ossi, Baskers e Gaetano Scirea) venga tolto il velo a questo torneo che abbiamo contribuito ad organizzare e che vuole essere solo la prima edizione di un qualcosa di duraturo e di sempre maggiore qualità che vogliamo presentare ai nostri ragazzi, ai loro genitori, alla città di Forlì ed a tutte le altre società del territorio con le quali siamo aperti ad aprire rapporti di una collaborazione che possa, voglia e debba fare solo il bene dei nostri ragazzi per cercare di creare qualche giocatore di alto livello da lanciare sul panorama del basket di più alto livello. Il compito è gravoso e non facile, ma con l'impegno di tutti e l'unione sono certo che ce la faremo”. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Strade rosso sangue, è via Solombrini il nuovo teatro della tragedia: muore un 48enne

  • Cronaca

    Don Erio Castellucci è il nuovo presidente della Commissione episcopale della Cei per la dottrina della fede, la catechesi e l'annuncio

  • Cronaca

    Ferisce gravemente un carabiniere, il fuggitivo si era chiuso in un armadio: in manette

  • Incidenti stradali

    Dietro lo schianto mortale c'è il cofano, alzatosi mentre l'auto sfrecciava in A14

I più letti della settimana

  • Dramma in A14, scontro frontale nello scambio di carreggiata: un morto

  • Scontro frontale in A14 all'altezza di un cantiere: un ferito grave. Lunghe code

  • Dalle parole alle mani: violenta lite tra vicine di casa

  • Dopo l'incursione di Striscia La Notizia, il falso dentista si mette a posto e sconta il "servizio sociale"

  • Scontro frontale tra auto sulla "bretella" per Meldola: due feriti

  • Incidente in A14, vanno in tilt anche la via Emilia e via Mattei: lunghe code

Torna su
ForlìToday è in caricamento