Pallacanestro Forlì 2.015, Maurice Watson Jr sbarca in città: "Sono qui per vincere"

Alle 11 il cestista è arrivato in città: "Non vedo l’ora di incontrare tutti i miei nuovi compagni"

Maurice Watson Jr è arrivato in città, il nuovo acquisto della Pallacanestro 2.015, ha già visto la Unieuro Arena. Otto ore di volo da New York a Milano. Lo sbarco in aeroporto, il ritiro delle valigie e l’auto che lo aspetta per la seconda parte del viaggio. Già, perché dal capoluogo lombardo si parte subito verso Forlì, per altre tre ore e mezza di autostrada in compagnia dell’Assistente GM Andrea Bertini e di Gabriele Nowak.

Alle 11  Maurice è in città, e la prima cosa che si trova davanti agli occhi è la Unieuro Arena: “Quante persone contiene? Oltre cinquemila, Maurice, tutte pronte a sostenerti e cantare per te". Il sorriso prende il sopravvento sul volto visibilmente provato dal lungo viaggio e dal jet-lag, ma Maurice Watson JR è disponibilissimo per salutare i tifosi della Pallacanestro 2.015: “Sono felice di essere qui, non vedo l’ora di incontrare tutti i miei nuovi compagni e di mettermi al lavoro per vincere in questa stagione”. Concetti chiari e determinazione, per un ragazzo che è arrivato in Italia con la compagna in dolce attesa e i tre figli piccoli. Uno “starting five” praticamente già pronto.

Ha voluto essere qui con cinque giorni di anticipo rispetto al raduno fissato per domenica, e lo ha fatto perché vuole ambientarsi subito e vuole entrare in sintonia il prima possibile con la nuova realtà. E il messaggio che vuole mandare ai tifosi è chiaro: “Venite in questa “big arena”, gli avversari devono avere paura di giocare qui, rendiamo questo posto incandescente e divertiamoci insieme”.

Il primo bagno di folla è previsto per domenica, e Maurice non vede l’ora di incontrare tutti: “Sono entusiasta dall’idea. Io e la mia famiglia siamo felici di vedere i tifosi per la prima volta e aspettiamo con ansia che sia domenica”. Sorriso e stanchezza continuano ad essere protagonisti sul suo volto, mentre si lascia andare in un ultimo saluto in italiano: “Ciao Forlì”!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro frontale sulla via per la Tangenziale: uno degli automobilisti non ce l'ha fatta

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Dramma in A14, auto si schianta fuori strada e si ribalta nel fosso colmo d'acqua: un morto ed una donna ferita

  • Si ritrova "sgraditi ospiti" nella minestra: protesta per le larve nel pacco di pasta

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

Torna su
ForlìToday è in caricamento