Dubbi dopo la sosta natalizia, Gadda: " Ci manca solo Turchetta"

L'attaccante biancorosso sta proseguendo il lavoro per tornare in campo il prima possibile: "Per la dinamica dell'infortunio è andata bene, il ginocchio si è sgonfiato, ma ancora non ci sono tempi di recupero certi, avrà ancora un altro mese almeno".

Il Forlì torna a giocare dopo la sosta natalizia. Mercoledì, allo Stadio Morgagni, arriva il Villafranca Veronese, per la prima partita del girone di ritorno. Massimo Gadda non nasconde che sarà una partita con qualche incognita: “Di solito la partita dopo la sosta natalizia è quella che ti crea più dubbi, un po’ per tutti. Non sai se ti sei allenato bene, se recuperi la concentrazione. Siamo tutti curiosi di sapere come ci ripresentiamo all’inizio del girone di ritorno”.

Il mister può contare su quasi tutti i giocatori della rosa: “I ragazzi si sono presentati dopo la settimana di pausa in buona condizione, abbiamo avuto qualche piccolo intoppo di influenza, ma tutto superato. Il lavoro è stato molto buono. Ci manca solo Gianluca Turchetta”. L’attaccante biancorosso sta proseguendo il lavoro per tornare in campo il prima possibile: “Per la dinamica dell’infortunio è andata bene, il ginocchio si è sgonfiato, ma ancora non ci sono tempi di recupero certi, avrà ancora un altro mese almeno”.

Sugli undici titolari ci sono ancora delle incognite: “Ho qualche dubbio. Giochiamo coi due under dietro. Devo scegliere i due centrali tra Fantini, Vesi, Cola e Adobati. Bisoli e Salvi giocano, come Capellupo Spinosa e Tentoni a centrocampo. Davanti Nocciolini e Personè, ho il dubbio tra Peluso e D’Appolonia. Dopo quattro giorni giocheremo a Bellaria, quindi cambieremo almeno 4-5 giocatori per dare spazio e fiducia a. Abbiamo una rosa equilibrata, qui tutti possono giocare titolari”.

Si apre il mercato dei professionisti, ma il Forlì non ha bisogno di nuovi acquisti: “Non abbiamo bisogno di niente. A meno che non troviamo qualche under che ci può far comodo, non credo che ci saranno movimenti di mercato”.Il girone di ritorno potrebbe rivelarsi più complicato alla prima parte di campionato: “È più difficile dell’andata perché le squadre si rinforzano, lottano per salvarsi, come il Villafranca. Ultimamente non sta facendo male, lottano per salvarsi. Ci sono due ragazzi che ho avuto, Filippo Tanaglia e Carlo Calvetti. Davanti hanno un ragazzo che sta facendo bene. Non è una squadra con grosse individualità, però hanno fatto delle buone partite e sono in ripresa. Domani sarà difficile, ogni partita fa storia a sé e le trappole sono dietro l’angolo”.

I Galletti vogliono continuare a essere protagonisti fino a fine stagione, e il mister è fiducioso: “Questo gruppo di ragazzi dopo l’annata dell’anno scorso del Forlì credo che abbia suscitato simpatia ed entusiasmo un po’ in tutti, per il modo di giocare e di comportarsi. Dobbiamo insistere, coltivare questa cosa e andare avanti. Abbiamo tutte le possibilità di fare un grande girone di ritorno, se non lo facciamo sarà colpa nostra. Questa squadra potenzialmente può fare anche meglio del girone di andata. Poi ci vuole anche fortuna”. La gara sarà diretta da Jacopo Tolve di Salerno. Gli assistenti saranno Nicola Locatelli (Lovere) e Donato Simeone (Lomellina). Fischio d’inizio alle 14.30.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Sorpresi a prostituirsi nei pressi della stazione: c'è anche un minore

    • Cronaca

      Il figlio ruba e la mamma paga. Ma il ladruncolo viene denunciato

    • Politica

      Il Pd verso le primarie: chi sono, come la pensano e che futuro vogliono i tre candidati

    • Economia

      Romagna Acque, approvato il bilancio: l'utile supera i 6 milioni

    I più letti della settimana

    • Unieuro-Scafati: ufficializzato il calendario dei playout

    • MotoGp, Marquez domina in Texas. Rossi vola in testa al mondiale. Crisi Ducati

    • MotoGp, crisi Ducati. Dovizioso attacca: "Non c'è un piano ben preciso"

    • Unieuro, una vittoria per la fiducia: Chieti battuta 83-75

    • Cresce la febbre da Giro, a breve il calendario degli eventi. L'assessore Samorì ricorda Michele Scarponi

    • 16 anni da compiere, una carriera promettente: cresce bene il decatleta Francesco Amici

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento