Rugby, grande vittoria a Macerata: Forlì punta alla Poule Promozione

Domenica prossima, nella trasferta di Fano, potrebbero arrivare già i punti della matematica salvezza e, contestualmente, dell'accesso alla Poule Promozione

Grande successo esterno per l'Er Lux Rf79 che, in quel di Macerata, trova il bonus e mette un tassello importante per quel che riguarda il discorso salvezza/accesso al girone promozione. Con quattro mete, due per tempo, i ragazzi di coach Marco Temeroli sfruttano al meglio la giornata che propone anche il duello fra San Benedetto ed Abruzzo, ed in virtù del pareggio di quest'ultima partita balzano in cima alla classifica a tre giornate dalla conclusione della prima fase del torneo.

Senza Piegari acciaccato Marzocchi viene dirottato ai centri mentre in panchina si rivede Capitan Giardini dopo lo stop di quindici giorni fa. L'inizio è tutto di marca romagnola e dopo due punizioni in 13 minuti di Marzcchi il Forlì conduce già per 6 a 0. Al 26' la prima marcatura pesante per mano di Sangiorgio che, usando la sua velocità, schiaccia l'ovale in meta per il momentaneo 0-11. Il giallo preso da Ancona non compromette il gioco biancorosso e sull'ultima azione Marzocchi segna una meta trasformata che manda le squadre al riposo sullo 0 a 18. I primi cambi di Coach Temeroli al 50' portano in campo Pezzi e D'agostino per Marchi e Stempkowsky, mentre Macerata rialza la testa ed al 53' accorcia con una meta non trasformata. Ci pensa Ancona a ristabilire le distanze marcando in posizione defilata, Marzocchi non trasforma, ed a riportare al 60' a +5 i forlivesi, mentre subito dopo Giardini entra per Nanni.

I padroni di casa non ci stanno e cercano di tornare sotto in tutti i modi ed al 63' marcano una meta trasformata che li porta sul 12 a 23 con ancora 17' minuti sul cronometro da giocare. Zoffoli e Falcini prendono il posto di Zaccariello e Ghetti per dare respiro ad una mischia che inizia ad accusare la fatica. A qualche minuto dalla fine Zanzani marca la quarta meta, quella del bonus, che chiude di fatto la partita e nei minuti di recupero c'è solo spazio per la terza marcatura dei padroni di casa, trasformata, che serve solo per rendere meno amaro il passivo: 19 a 28 il tabellone al fischio finale. La gara di Macerata è stata molto combattuta ed intensa, coi padroni di casa che hanno messo in campo tutte le loro armi per arginare il gioco forlivese, ma la solidità giallonera non è servita a fermare gli attacchi degli Aquilotti che con questi cinque punti fanno un notevole balzo avanti in classifica e si apprestano ad affrontare gli ultimi due incontri del 2018 in relativa tranquillità. Domenica prossima, nella trasferta di Fano, potrebbero arrivare già i punti della matematica salvezza e, contestualmente, dell'accesso alla Poule Promozione.

Rugby femminile

Pur giocando una buona partita, Le Fenici devono cedere nettamente il passo all'Unione Rugby Capitolina che, sul terreno amico dei Campi dell'Unione, marcano 8 mete (4 per tempo) e lasciano 0 punti per la classifica alla franchigia emiliano romagnola/toscana. Nel XV di partenza Leoni trova una maglia da titolare in terza linea, mentre Baruzzi parte tallonatore. I primi minuti sono tutti di marca ospite e Le Fenici chiudono nei propri 5 metri le romane andando ad un soffio dalla prima marcatura, vanificata solo per un fallo commesso sulla linea di meta. Le padroni di casa si riorganizzano ed al primo attacco, sfruttando quello che sarà il piano di gioco per tutta la partita, bucano nel primo canale e marcano la prima meta di giornata al 5' minuto di gioco. Le ragazze di coach Zuccherelli non si perdono d'animo ed al 15' pareggiano con una meta di Rovatti che si invola sull'out sinistro e schiaccia l'ovale in posizione defilata. Il match è piacevole e le BiancoRossoBlu sfidano a viso aperto la corazzata romana. La difesa ospite cede per due volte al 25' ed al 32' mentre in attacco qualche minuto dopo Genesini trova tre punti dalla piazzola e porta il tabellone sul 17 ad 8.

Nell'ultima azione della prima parte di gioco le padrone di casa trovano la quarta meta, quella del bonus, e si portano al riposo sul 22 a 8. Ad inizio ripresa Piva lascia il posto a Farolfi, mentre al 48' è Loli a rilevare Baruzzi. Al 50' le padrone di casa marcano ancora e qualche minuto più tardi Carcupino Bianca, Chelazzi, Gazzotti e Sargenti prendono il posto di Leoni, Barbugli, Barsotti e Colangeli. Al 67' la Capitolina marca ancora in mezzo ai pali. Alla ripresa del gioco Le Fenici si buttano nei 22 ospiti trovando una punizione a proprio favore che Farolfi mette in mezzo ai pali per il 36 ad 11 parziale. Lolli e Collini subentrano a Rovatti e Martins, mentre negli ultimi tre minuti di gioco le padrone di casa arrotondano lo score con due ulteriori mete: 48 ad 11 il finale. Domenica prossima Le Fenici scenderanno in campo a Forlì per un match importantissimo con le Donne Etrusche che servirà per rilanciare la classifica della franchigia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Meteo

    Coppia di perturbazioni in transito e freddo: il mix porterà anche la neve

  • Economia

    Elettromobilità, Bonfiglioli inaugura uno stabilimento ultra-tecnologico per le produzioni del futuro

  • Sport

    Il Forlì si sblocca: la prima vittoria dell'era Protti arriva nel derby contro il Santarcangelo

  • Eventi

    Il coro "Città di Forlì" cambia guida dopo 40 anni, concerto di Natale con passaggio di testimone

I più letti della settimana

  • Tre trentenni mettono su un piccolo "impero" di quattro pizzerie d'asporto

  • Edicolante immobilizzato da quattro banditi e derubato, ma reagisce e fa arrestare una di loro

  • Rogo, evacuato per una notte il condominio. Straniero di passaggio soccorre gli anziani

  • Furto in piena notte al supermercato: la Guardia di Finanza lo coglie sul fatto e lo arresta

  • La nuova società di gestione può prendere possesso dell'aeroporto Ridolfi

  • Meteo, ultime ore di sole. Neve e pioggia in arrivo: ecco dove sono attesi i fiocchi

Torna su
ForlìToday è in caricamento