Serie D, il Forlì perde con tutti: anche il Castelfidardo passeggia su una squadra senza identità

Sembra non trovare il fondo la crisi in casa Forlì coi galletti che precipitano in penultima posizione sconfitti per 2 a 0 dal Castelfidardo

Sembra non trovare il fondo la crisi in casa Forlì coi galletti che precipitano in penultima posizione sconfitti per 2 a 0 dal Castelfidardo, ultimo in classifica e a un passo dalla retrocessione. Per i marchigiani  vanno a segno D'Ercole e Calabrese che affossano sempre più le velleità di salvezza dei romagnoli. Pronti via e il Castelfidardo con una banale ripartenza buca la difesa di burro romagnola e con D'Ercole firma il fulmineo vantaggio.

FORLI' CONTESTATO: IL BOTTA E RISPOSTA TRA I TIFOSI E IL PRESIDENTE

Una mazzata colossale per Campedelli e i suoi ragazzi che ci mettono quindici minuti per riordinare le idee e suonare dalle parti di Barbato: Croci si invola sulla fascia, palla nel mezzo per Baldinini che in girata colpisce il palo. Il Forlì però è fragile e al 23° una nuova ripartenza di D'Ercole fa correre i brividi sulle schiene degli ormai pochi tifosi del "Morgagni" col tiro dell'attaccante marchigiano che lambisce il palo alla destra di Mordenti. La risposta dei galletti è tutta in una girata al volo di Graziani a lato di poco. Da segnalare alla mezz'ora l'uscita anticipata dal campo di Nigretti colto probabilmente da un forte mal di stomaco che gli ha impedito di proseguire la partita.

Secondo tempo

Nella ripresa il piglio dei galletti è leggermente più battagliero ma la tanta voglia di fare si va a scontrare spesso con la confusione in campo ed infatti gli unici pericoli dalla porta di Barbato arrivano da calcio piazzato. Prima è Ambrosini al 60esimo a provarci da punizione ma Barbato respinge in angolo. Dal susseguente corner Mazzotti viene agganciato in area procurandosi un rigore solare che però Ambrosini sbaglia clamorosamente facendosi parare il tiro dall'estremo portiere marchigiano che in tuffo indovina l'angolo giusto. Al 20esimo ci prova Brunetti di testa a pareggiare i conti, ma la palla colpisce la traversa. E' il Castelfidardo però a decretare la fine anticipata del match con Calabrese che al 72° raccoglie in area un pallone deviato e insacca per il raddoppio degli ospiti. Non succede più nulla fino al novantesimo con un Forlì completamente assente dal campo e contestato dai propri tifosi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Interviste ai candidati, Ravaioli: "In noi lo spirito civico, i forlivesi non si innamorano della città con una delibera"

  • Politica

    Burocrazia, tutti la combattono eppure cresce. Come i candidati vogliono rendere il Comune più snello

  • Politica

    In 600 al dibattito sui temi cattolici, la metà resta fuori. 'Fattore famiglia', la posizione dei candidati

  • Politica

    Un grande parcheggio scambiatore, il progetto dei Verdi: "Così può rinascere l’ex scalo merci di via Vespucci"

I più letti della settimana

  • Non si presenta al lavoro da giorni, la sorella dà l'allarme: trovato morto in casa

  • Alluvione, lavori conclusi: sanato l'argine. Polemica sulle mancate casse di espansione

  • Continua il maggio vestito d'inverno, temperature in picchiata. E la diga tracima con la neve

  • Tragedia sui binari: circolazione dei treni rallentata al mattino tra Forlì e Faenza

  • Forte temporale colpisce il Forlivese, tanta pioggia in pochi minuti: diversi allagamenti

  • Alluvione a Villafranca: strade libere dall'acqua, cittadini alle prese coi danni

Torna su
ForlìToday è in caricamento