Calcio, fra autostima e mercato il Forlì cerca risposte dal trittico di fine ottobre

il Forlì di Massimo Paci è già proiettato obbligatoriamente al trittico di sfide impegnative che il mese di ottobre gli metterà davanti

Dopo l'importante pareggio di domenica scorsa col Mantova capolista, il Forlì di Massimo Paci è già proiettato obbligatoriamente al trittico di sfide impegnative che il mese di ottobre gli metterà davanti. Prima Fiorenzuola, seconda in classifica, poi Crema e Correggese, rispettivamente quarti e terzi: saranno gli avversari che incroceranno i tacchetti con i biancorossi e che gioco forza misureranno la vera pressione a questo Forlì.

Si perché se è innegabile che la squadra è in evoluzione continua fra infortuni e nuovi arrivi, va però sottolineata la prova di carattere messa in mostra proprio contro i virgiliani. Una gara giocata in piena emergenza (ben cinque i titolari indisponibili), ma senza timori reverenziali col giusto piglio e la giusta soluzione tattica. Mister Paci infatti pare aver trovato la giusta quadratura del cerchio conquistando non solo un punto in classifica ma anche tanta autostima e consapevolezza dei propri mezzi; ne è la riprova i ben cinque under schierati dall'inizio,  quando invece l'obbligo è solo di quattro giovani, e le ottime prestazioni di un po' tutti i giocatori che hanno gettato il cuore oltre l'ostacolo e hanno imbavagliato il gioco del Mantova rischiando addirittura nel finale di portare a casa l'intera posta in palio.

Molto bene le performance di Albonetti, Sedioli e De Gori tutti provenienti dal settore giovanile, ma anche i veterani come Ballardini, Baldinini, Buonocunto e Gomez hanno trasmesso fiducia e forza a tutti i ragazzi e ce ne sarà sicuramente bisogno perché purtroppo le assenze di alcuni big si protrarranno ancora per un po' di tempo: Santiago Minella è stato operato all'istituto clinico Porta Sole di Perugia per la riduzione della frattura al perone che lo terrà fuori almeno due mesi, Thomas Bonandi è ancora alle prese con la riabilitazione per ridurre uno stiramento, mentre per fortuna il trauma cranico che domenica ha impedito a Nicolò Baldassarri di scendere in campo pare superato.

Nuovi volti

Sul fronte mercato invece, il direttore sportivo Carlo di Fabio si muove da vero giaguaro annunciando l'arrivo di altri due tasselli nello scacchiere biancorosso: il primo è il centrocampista David Pop classe '99 che già da un mese si allenava coi galletti in attesa del transfer dalla federazione rumena in uscita dal Timisoara mentre il secondo è Saverio Pellecchia, trentenne esterno d'attacco cresciuto nelle giovanili dell'Empoli ed esperto giocatore per la serie D avendo avuto esperienze nel Melfi, Cuoiopelli, Brindisi, Bisceglie, Martina, Pianese, Giulianova,  Barletta, Avezzano e Albalonga. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

nuovi-acquisti-forli-9-10-2019-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

Torna su
ForlìToday è in caricamento