Supercoppa, Unieuro rullo compressore: dopo Ravenna schianta anche Imola

 I biancorossi, in testa al “girone bianco” dopo le due rotonde vittorie, disputeranno il terzo match domenica alle 19 contro Piacenza, sempre all’Unieuro Arena.

Altro giro, altro successo. L’Unieuro, tre giorni dopo il derby stravinto al PalaCosta di Ravenna, mette in ginocchio anche Imola. Giachetti e compagni, senza accusare minimamente problemi di stanchezza o ritmi da Supercoppa, trionfano nel primo match ufficiale stagionale al PalaFiera contro l’Andrea Costa per 81-71. I biancorossi, in testa al “girone bianco” dopo le due rotonde vittorie, disputeranno il terzo match domenica alle 19 contro Piacenza, sempre all’Unieuro Arena. Commenta coach Sandro Dell’Agnello a fine partita: "Siamo stati meno brillanti in attacco rispetto a domenica, ma forse a Ravenna lo eravamo stati un po’ troppo. Devo dire che, pur facendo errori e potendo in generale fare meglio, siamo sempre stati in controllo del match e sono contento di questa cosa".

La partita

Parte tiratissimo l’incontro, entrambe le squadre mostrano una cattiveria agonistica degna di una gara di campionato. I ragazzi di ambe le formazioni peccano però di precisione da fuori area e spesso nell’ultimo passaggio: dopo 4’ Forlì ed Imola sono entrambe a quota cinque punti. Dopo un break firmato Masciadri-Taflaj, che porta gli ospiti sopra di quattro, coach Dell’Agnello spende a 5’16’’ il primo timeout. Dopo un inizio non esaltante, Watson viene rilevato dal giovane Kitsing. Rush porta avanti i suoi mettendo la seconda bomba dell’incontro (entrambe portano la sua firma) e i padroni di casa si portano sul 14-11 dopo 6’55’’. Centro dalla distanza di Petrovic a 9’47’’ che chiude il primo quarto sul 21-17, con conseguente boato del PalaFiera.

Il secondo quarto vede rigenerato il numero 13 Watson, che contribuisce al 27-23 servendo l’assist a Kitsing. Subito dopo ci pensa capitan Giachetti da lontano a far urlare i supporters biancorossi: 30-27 a 3’27’’. Ivanaj commette fallo su Marini lanciato a canestro, doppio libero per Forlì (sul 36-29) che porta Imola alla chiamata di un timeout a 6’23’’. 100% dai 6.75 per l’8 dell’Unieuro, che trova di seguito un canestro su tap-in portando a +11 l’Unieuro. Imola che riesce nei minuti finali del secondo quarto a limare leggermente il vantaggio biancorosso: a metà gara, Forlì conduce per 41-34.

Terzo quarto su ritmi visibilmente calati, è un botta e risposta continuo tra le due formazioni, l pubblico di casa viene scaldato a 5’3’’a seguito della tripla di Petrovic valente il 52-44. Ovazione per Marini, che con una schiacciata dopo un’azione personale a 8’7’’ porta a 60 punti Forlì, contro i 47 di Imola. La terza fase di gioco si conclude col doppio libero segnato da Valenti, che fissa il 62-49. Non cala la concentrazione dei ragazzi di Dell’Agnello nell’ultimo quarto, specialmente in fase difensiva. Watson accelera verso l’interno dell’area, servendo poi a sopresa Rush appena fuori, che porta Forlì sul 71-57 a 3’26’’. Segue un’altra bomba, questa volta di Kitsing, che dimostra grande personalità già nella prima uscita davanti ai suoi nuovi tifosi. Ad un minuto e 39 dalla fine, i biancorossi hanno un cuscinetto di 10 punti su cui poggiarsi: 79-69, Imola chiede un timeout. Gli ultimi 60 secondi non riservano alcuna sorpresa: trionfa Forlì 81-71. Nell’altra partita del girone, l’UCC Piacenza batte Ravenna 84-79. Classifica: Unieuro Forlì 4, Le Naturelle Imola 2, Ucc Assigeco Piacenza 2, OraSì Ravenna 0.

Tabellino

UNIEURO FORLÌ – LE NATURELLE IMOLA 81 -71 (21-17, 41-34, 62-49)

UNIEURO FORLÌ : Ndoja NE, Marini 16, Cinti NE, Watson JR 6, Dilas, Rush 21, Petrovic 10, Kitsing 5, Campori NE, Giachetti 13, Benvenuti 3, Bruttini 7. All: Dell’Agnello.

LE NATURELLE IMOLA: Ingrosso 0, Ivanaj 1, Morse 16, Taflaj 6, Valenti 6, Calvi, Fultz 12, Baldasso 11, Masciadri 5, Bowers 14, Alberti NE. All: Di Paoloantonio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

  • Dopo la collisione cade sull'asfalto, le auto lo schivano: paura in A14 per un centauro

  • Oltre un milione di spettatori per il servizio sull'ospedale di Forlì in onda su Rai Tre

  • La "Panda" diventa un'auto stupefacente: la droga era nascosta nel pianale, tre arresti

Torna su
ForlìToday è in caricamento