Unieuro contro Orzinuovi, Sandrokan si fida del Dna della sua squadra: "Dobbiamo essere continui"

Sabato la squadra affronterà Orzinuovi, neopromossa guidata da Stefano Salieri che ha perso solo nel finale la settimana scorsa contro Ferrara

Continuità sui 40 minuti. È questa la parola d’ordine per coach Sandro Dell’Agnello, che definisce quella che è appena passata una settimana “arrabbiata”. Contro Ravenna, osserva l'allenatore, "non siamo stati costanti sui quaranta minuti e, dopo averla quasi vinta, abbiamo regalato il derby. Al contrario, nelle gare vinte di SuperCoppa, quando abbiamo avuto costanza nel corso di tutta la partita, abbiamo portato a casa comode vittorie. Sappiamo che commetteremo errori, ma l’esser continui e non aver pause deve essere il nostro obiettivo primario".

Sabato la squadra affronterà Orzinuovi, neopromossa guidata da Stefano Salieri che ha perso solo nel finale la settimana scorsa contro Ferrara: “E' una squadra atipica e rognosa - osserva -. Muovono molto bene la palla e gli uomini, e siamo consci che dovremo difendere anche per oltre venti secondi. Ma siamo pronti: per prima cosa dovremo pareggiare e superare la loro intensità e poi in attacco dovremo posizionarci sempre al meglio, un aspetto dove dobbiamo lavorare ancora ma è normale con una squadra nuova dopo un mese e poco più di lavoro insieme".

Una cosa della quale Dell’Agnello è sicuro, è che questa squadra sta costruendo giorno dopo giorno la sua identità, ma il Dna è già chiaro “Questa è una squadra che quando scende in campo mette sempre intensità. Ho giocatori che mi danno tutta la loro disponibilità e penso si sia visto che di solito non manchiamo sul piano dell’energia sia mentale che fisica". La continuità sui quaranta minuti. È con questi obiettivi che i biancorossi scenderanno in campo sabato sera contro Orzinuovi (PalaGeorge di Montichiari, ore 20.30).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, oltre 30 positivi in più. Un morto a 'Villa Serena': scattano le massime misure di sicurezza

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Aziende, il premier firma il decreto: ecco le attività che possono restare aperte

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

Torna su
ForlìToday è in caricamento