Unieuro, dolce compleanno per Dell'Agnello: ottima prestazione di Rush

Appuntamento a domenica prossima, che vedrà Giachetti e compagni impegnati nell’insidiosa trasferta di Udine.

Lo aveva anticipato coach Sandro  Dell’Agnello in conferenza stampa sabato pomeriggio: San Severo di neopromosso ha davvero poco. La formazione pugliese ha infatti messo in seria difficoltà l’Unieuro, che è riuscita comunque ad ottenere la seconda vittoria consecutiva dopo aver dominato l’ultimo quarto. Partita combattuta dall’inizio alla fine, gli ospiti si sono spesso ritrovati in netto vantaggio ma i padroni di casa non hanno mai mollato e nell’ultimo quarto hanno fatto valere la propria superiorità, trionfando 89-78. Sugli scudi Watson e Rush, autori rispettivamente di 22 e 27 punti. Decisive le rotazioni del coach, che può festeggiare serenamente il compleanno. Bene Bruttini, che ha costretto Kennedy agli straordinari fino all'uscita di scena a metà di terzo quarto. Sotto tono Marini, autore della bomba spacca-partita.

"Dopo un avvio complicato, abbiamo girato la partita con determinazione e raziocinio, e voglio fare i complimenti ai miei giocatori per la reazione che hanno avuto, anche a chi ha segnato meno ma ha dato un aiuto fondamentale in fase difensiva - commenta il coach -. Lavoreremo sul primo quarto, perché non abbiamo difeso a dovere, però siamo stati bravi a reagire e a mettere la partita sui nostri binari. Non era facile, ma ci siamo riusciti per merito nostro". Appuntamento a domenica prossima, che vedrà Giachetti e compagni impegnati nell’insidiosa trasferta di Udine.

La partita

Coach Dell’Agnello parte con Watson JR, Marini, Rush, Ndoja e Bruttini. Sono i pugliesi a sbloccare l’incontro dopo 47’’ con Maspero, che trova il bersaglio grosso dalla distanza. Forlì risponde presente con un break di 4 firmato Rush, poi a 2’39’’ arrivano i primi due punti di Pierpaolo Marini che porta in vantaggio i biancorossi (8-6). Botta e risposta da fuori area Maspero-Rush, poi un break di 5 realizzato dal trio Saccaggi-Spanghero-Kennedy (il migliore degli ospiti) porta un interessante vantaggio agli ospiti (11-18 a 5’16’’) e costringe Dell’Agnello a spendere il primo timeout dell’incontro. San Severo continua ad essere letale al tiro e molto attenta in fase difensiva, creando così uno scarto a suo favore non indifferente fino a 10 punti (13-23) che l’Unieuro riesce a ridurre soltanto di uno: il primo quarto si chiude sul 17-26.

Nella seconda fase della prima metà di gara i padroni di casa aggiustano la mira, portandosi a 2’33’’ sotto di 6: Cagnazzo chiama il timeout, ed al rientro Forlì continua a risalire la china. La tripla di Ndoja fissa il 25-28, ma col passare dei minuti Marini e compagni non trovano la fiammata giusta per ribaltare l’incontro. Serve break di 7 dalle mani di Watson e Rush per riportare in carreggiata Forlì, che si porta a -1 dopo 8’19’’. I romagnoli riescono a chiudere in vantaggio i primi 20’ di partita, grazie alla bomba di Rush a 9’37’’ per il 44-43.

L’entusiasmo del PalaFiera prova a trascinare i biancorossi, che però non riescono ad andare in fuga: San Severo torna in vantaggio dopo 3’9’’ di terzo quarto con un centro dalla distanza di Maspero, che precede le triple di Rush prima e dello specialista Spanghero. Timeout Forlì a 4’37’’ sul 53-56. Giachetti, tra luci ed ombre in serata causa la condizione fisica non ideale, porta avanti i suoi (57-56 a 6’46’’), poi realizza un tiro dai 6.75. I pugliesi sembrano avere ancora tanto da dire, infatti si riportano avanti di 3 ad un minuto dalla mezz’ora. Nell’ultimo giro di lancette, però, Watson e Kitsing (quest’ultimo dalla distanza) fissano il momentaneo 64-62. Con Kennedy out (espulso dopo un fallo tecnico) ci prova Mortellaro a tenere a galla la partita.

Antelli sblocca l’ultima fase del match riportando in parità il risultato, poi ancora Kitsing da fuori trova il canestro. Sul 72-70, Watson, star della serata, realizza 4 punti e costringe quindi San Severo alla chiamata del timeout a 4’26’’. Rush a 5’50’’ porta a 8 le lunghezze di vantaggio in favore di Forlì, facendo prendere una precisa direzione al match. Watson e Marini non sbagliano un libero: 81-72 con poco più di 3’ da giocare, strada in discesa per l’Unieuro. Sembra aver gettato la spugna San Severo, che va sotto di 12 a 9’16’’ per mano di un’inesauribile “Mo” Watson; il match finisce 89-78. 47.9% al tiro per Forlì, 42.4% San Severo.

UNIEURO FORLÌ – ALLIANZ PAZIENZA CESTISTICA SAN SEVERO 89-78 (17-26; 44-43; 64-62)

UNIEURO FORLÌ : Rush 27, Kitsing 6, Giachetti 3, Campori, Watson JR 22, Petrovic 3, Marini 8, Dilas, Bandini NE, Benvenuti 3, Bruttini 10, Ndoja 7. All: Dell’Agnello.

CESTISTICA SAN SEVERO: Saccaggi 9, Mortellaro 10, Kennedy 8, Angelucci, Conti, Demps 15, Antelli 15, Di Donato NE, Maspero 11, Spanghero 10. All: Cagnazzo.

Spettatori: 3.325.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

Torna su
ForlìToday è in caricamento