Volley, la Infotel saluta Forlì. Direzione Bologna

La Infotel Volley, dopo la retrocessione in B1, lascia Forlì. Il presidente Giuseppe Camorani ha deciso in imboccare la strada per Bologna, lasciando nella città mercuriale solamente il settore giovanile

La Infotel Volley, dopo la retrocessione in B1, lascia Forlì. Il presidente Giuseppe Camorani ha deciso in imboccare la strada per Bologna, lasciando nella città mercuriale solamente il settore giovanile. In un'intervista rilasciata al “Corriere Romagna”, Camorani ha evidenziato come le istituzioni pubbliche ed economiche del territorio non abbiano “mai dimostrato grande affetto” verso la pallavolo. Inoltre Bologna, ha aggiunto il presidente, permette un vivaio importante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la pallavolo forlivese, insomma, il panorama è sempre più cupo. Le speranze restano riposte nel settore maschile, con la Softer che anche nella prossima stagione disputerà il campionato di B2. In ambito femminile invece l'Aics Viocar ha rinunciato ad iscriversi alla B2 per ripartire dalle categorie inferiori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia: la giornata al fiume finisce in tragedia, muore una ragazza

  • C'è anche una media del 10, ecco gli studenti più bravi del liceo scientifico

  • La Polizia segue il viaggio in treno del cliente, due pusher finiscono in arresto

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • Scuole: ragioneria raddoppia le prime, lo Scientifico con una succursale. "Didattica a distanza a rotazione"

  • Fa una gita con gli amici e inciampa in una radice: portata al 'Bufalini' in elicottero

Torna su
ForlìToday è in caricamento