Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

I bimbi spazzano via le divisioni: celebrato in Piazza il trentennale dalla Caduta del Muro di Berlino

Alle 18.53, tra musiche e balli, il muro è stato simbolicamente abbattuto, alla stessa ora in cui, 30 anni fa, venne annunciata l’apertura dei primi varchi sul muro di Berlino

 

Piazza Saffi ha celebrato sabato sera il trentennale dalla Caduta del Muro di Berlino. Il comitato provinciale dell’Associazione Italiana Cultura Sport ha aderito così alla giornata nazionale "Abbattiamo i muri" indetta da Aics nazionale per celebrare la caduta del simbolo delle divisioni: organizzando un flash mob in piazza rivolto a bambini, giovani e famiglie. E' stato costruito un muro di cartone sul quale i bimbi presenti hanno lasciato i loro pensieri e impronte colorate. Alle 18.53, tra musiche e balli, il muro è stato simbolicamente abbattuto, alla stessa ora in cui, 30 anni fa, venne annunciata l’apertura dei primi varchi sul muro di Berlino.   

"L’idea – spiega Catia Gambadori, presidente di AiCS Forlì-Cesena - è consistita nel rinnovare anche nelle nostre comunità lo spirito di festa e liberazione che l’Europa avvertì il 9 novembre di 30 anni fa, riflettendo sui passi fatti in questi sei lustri ma anche sulle barriere sociali e culturali che troppo spesso oggi vogliono dividerci. In una società globale, è dovere morale di chi lavora nel Terzo settore, come noi, utilizzare gli strumenti a nostra disposizione, come lo sport e la cultura, per costruire comunità più inclusive e per combattere l’odio alla base di ogni discriminazione”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ForlìToday è in caricamento