Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un anno da sindaco per Zattini. Polo commerciale di via Bertini? "Rivolta di gruppi di potere economico in difficoltà"

 

Intervista al sindaco 1  - Discontinuità? "Ora Forlì è una città normale"
Intervista al sindaco 2 - La politica. "Fdi in maggioranza, i Minutillo no"
Intervista al sindaco 3 - Polo di via Bertini? "Gruppi di potere in difficoltà"

Con un'intervista di 20 minuti "a tutto tondo" il sindaco Gian Luca Zattini affronta tutti i principali temi ad un anno dalla sua elezione con la sua maggioranza di centro-destra, la prima non di sinistra dopo quasi 50 anni. L'ultima parte dell'intervista si focalizza sul tema più caldo: il varo del polo commerciale di via Bertini, con un supermercato da 2.500 metri quadri, un'area che indiscrezioni indicano come destinata ad Esselunga, una catena alimentare non presente in città. E qui il sindaco pare intenzionato ad andare avanti. Le minacce di andare in tribunale contro la delibera vengono bollate come "una pressione indelicata sull'autonomia dell'amministrazione, mentre il vero arbitro sono i consumatori, l'ultimo anello della catena che deve dire se ha avuto benefici". Sulla partita, dice il sindaco: "Non vorrei fosse una rivolta contro la libertà del consumatore. Capisco che gruppi di potere economico si sentano in difficoltà da un'apertura totale del commercio, non lo capisco però da parte di partiti politici". Ed infine spiega che "un'amministrazione, che non è la mia, ha definito un pubblico interesse 10mila metri quadri commercialeiin quell'area, prevedendo 3 supermercati alimentari da 1.500, una vera città commerciale. Noi veniamo dopo, il Piano del commercio è stato un insulto alla città ma noi non facciamo altro che pianificare quello che abbiamo ereditato". Ed infine una promessa: "Le risorse ottenute verranno investite integralmente sulle politiche di centro storico, ma non mi si dica che un supermercato influisce sul destino del centro storico".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ForlìToday è in caricamento